Dalla Germania giungono voci che la Red Bull abbia richiamato all’attenzione della FIA il sistema di raffreddamento del plenum della Mercedes.

Dopo la pausa estiva, la lotta tra Mercedes e Red Bull è ripresa, feroce tanto in pista quanto dietro le quinte. E se da un lato il GP del Belgio a Spa non è, sfortunatamente, passato agli archivi come un evento sportivo memorabile, dall’altro qualcosa continua a muoversi anche a vetture ferme. L’improvviso aumento di prestazioni della Power Unit Mercedes a partire da Silverstone è sotto gli occhi di tutti, ma per molti rimane incomprensibile da dove derivi questo miglioramento, dato che i propulsori dovrebbero essere congelati. Red Bull sembra tuttavia aver compreso il segreto dietro a questo piccolo ma fondamentale aumento di potenza: si dovrebbe trattare di un innovativo e, fino a prova contraria, legale sistema di raffreddamento del plenum, che permetterebbe un aumento della densità dell’aria contenuta in esso e garantirebbe un vantaggio significativo in fase di accelerazione.

Mercedes 12 tutte le novita' tecniche

A livello regolamentare, la temperatura all’interno del plenum deve essere superiore di almeno 10°C rispetto a quella ambientale. Per controllare che la norma sia rispettata, la FIA obbliga tutti i costruttori ad inserire, in posizioni ben determinate, dei sensori. Proprio il collocamento di questi ultimi, secondo quanto riportato da Auto Motor und Sport, avrebbe colto l’attenzione di Red Bull e, in maniera più defilata, di Ferrari: i due team ritengono infatti che Mercedes riesca a far raffreddare l’aria in una zona del plenum non controllata, mantenendo una temperatura minima conforme al regolamento nel punto in cui sono collocati i sensori, dove secondo il team anglo-austriaco è impossibile che essa non sia rispettata. Per questo motivo il team di Milton Keynes, con l’appoggio di Maranello, avrebbe inviato un reclamo alla Federazione, con lo scopo di chiarire in maniera definitiva questa zona grigia. Infine, sempre secondo la testata tedesca, la questione sarà affrontata entro le prossime due o tre gare.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: