La Mercedes e Lewis Hamilton sono in testa la campionato costruttori e piloti e sono loro gli avversari di Max Verstappen per la lotta al titolo. Quest’anno, però, rispetto alle scorse stagioni, la macchina tedesca sembra non essere così perfetta. Più volte si sono registrati dei problemi a livello della power unit. Per la gara di Istanbul Hamilton ha sostituito solo una parte della vecchia power unit, che lo costringerà a partire domani con 10 posizioni di penalità sulla griglia.

É andata peggio a Valtteri Bottas, che a Sochi è stato costretto a partire dal fondo dello schieramento con la sua Mercedes per aver cambiato interamente il motore. Il problema principale era legato ad alcuni rumori fastidiosi di cui non se ne conosce la provenienza. Secondo Toto Wolff, tutto questo è dovuto dal fatto che i piloti spingono molto i motori, che subiscono, così, uno stress maggiore.

Merceds e i problemi alla power unit: parla Toto Wolff

“È difficile, quando inizi a spingere i limiti con le prestazioni dell’unità di potenza a un certo punto, incontrerai alcuni ostacoli”, ha detto Wolff. “E i nostri propulsori sono stati i più affidabili dall’introduzione dei motori ibridi nel 2014. Poiché questi limiti vengono spinti, abbiamo visto esempi di, diciamo, rumori insoliti all’interno del motore a combustione che non sono stati ancora completamente compresi in quella fase e quindi hanno causato qualche problema. In passato avevamo motori che fondamentalmente fallivano e ora si tratta di contenere il problema perché in quella fase, riprogettare le parti non è qualcosa che avresti affrontato.

Toto Wolff parla del riutilizzo di power unit già usate sulle Mercedes

Nonostante la quarta unità montata su entrambe le macchine, Toto non esclude che una delle precedenti possa essere riutilizzata per i prossimi gran premi. “Era chiaro che dovevamo prendere il quarto”, ha detto. “La domanda è come e quando vogliamo schierare l’unità di potenza numero tre, che è ancora in piscina. Questo è qualcosa che dovremmo valutare nelle prossime due gare perché potresti decidere di correre solo il venerdì o anche, diciamo, sabato o domenica”.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: