E pioggia fu. Le prove libere 3 nel GP di Turchia si sono svolte sul bagnato dando non pochi problemi ai piloti. Gasly primo tra tutti tra le 2 Red Bull.

Le previsioni avevano avvisato tutti. La pioggia intensa che si è riversata ha dato non pochi problemi ai piloti, soprattutto in curva 2 e 9, dove la pista era più bagnata al centro e meno nei pressi del cordolo. Sempre meglio, comunque, rispetto all’anno scorso che nonostante la pioggia si sono verificati tanti problemi di grip.

Quest’anno con l’asfalto migliorato (grazie a potenti idropulitrici che ne hanno aumentato l’aderenza del 35%) le cose sono migliorate. Il problema potrebbe nascere già nel pomeriggio e addirittura domani visto che le previsioni portano pioggia per l’intero weekend.

Con tante difficoltà, comunque, le prove libere 3 se le aggiudica Pierre Gasly su AlphaTauri col tempo di 1:30.447.

Il francese si piazza tra le due Red Bull (con nuovi scenari riferiti al passato) di Verstappen e Perez. Bene, invece, le Ferrari: Sainz 4° e Leclerc 5°. Lo spagnolo scatterà dall’ultima fila per la sostituzione del cambio. Lewis Hamilton arriva 18° nelle FP3. Anche lui sconterà 10 posizioni in griglia per la sostituzione del solo motore endotermico. Le due Mclaren 14 e 15° rispettivamente di Daniel Ricciardo e Lando Norris.

Ci si aspettano delle qualifiche super con una Ferrari favorita ma con una Mercedes che vuole quella pole a tutti i costi.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: