La vera forza della Mercedes e la vera debolezza della Ferrari, due approcci completamente diversi con risultati sotto gli occhi di tutti.

Col senno di poi è facile, ma i conti si fanno alla fine. A Suzuka è arrivata l’ennesima dimostrazione di come Mercedes e Ferrari si trovino su due mondi completamente diversi. Il confronto è inevitabile. Da un lato, la casa tedesca naviga nella solidità, nella consapevolezza delle proprie infallibili armi e nell’ordine, dall’altro Ferrari è in mezzo al caos, affidandosi alla casualità e agli eventi.

Suzuka voti

Ferrari ancora una volta prima e seconda in qualifica e relegata a posizioni di secondo piano in gara. Il problema non è però riconducibile a semplici errori di piloti e team. Qui c’è una ruota che proprio non vuole girare. Non è sfortuna, non si devono cercare alibi aleatori. È un filone di eventi che si possono riassumere con un tanto semplice quanto potentissimo concetto: solidità.

Ecco il vero punto di forza della Mercedes. Non ci sono storie, ogni GP da 6 anni a questa parte, riescono a ottimizzare il potenziale della vettura, anche quando non è la più veloce in pista, cosa comunque più unica che rara.

Wolff

Nel 2019 non basta avere una vettura veloce e buoni piloti, questo era forse sufficiente in passato. Oggi c’è un concetto che è altrettanto fondamentale, ovvero la gestione del team. In Mercedes c’è un certo Toto Wolff che, volenti o no, a livello di talento è alla pari di un certo Lewis Hamilton. Scomodo, piccante e politicamente scorretto, sempre al servizio del team e sempre in grado di mettere i piloti in una situazione agiata, di vantaggio rispetto agli avversati e di garantire la massima solidità ad ogni gara.

Ferrari Binotto

In Ferrari Mattia Binotto non può che essere nettamente bocciato in questo confronto. Cattiva gestione dei piloti e cattiva gestione del team. È al suo primo anno, non si poteva pretendere un titolo, ma sicuramente ci aspettavamo tutti di più al posto di questo caos. I veri problemi della Ferrari sono tutti qui, bisogna rinfrescare il sistema, rifondare un reparto che sa tanto di obsoleto nelle idee e nei metodi.

Formula 1 e Mercedes sono andate avanti, Ferrari non ancora.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: