Lewis Hamilton è stato penalizzato di tre posizioni e partirà in terza fila, con i commissari che hanno accolto la richiesta di rivedere la propria decisione da parte della Red Bull.

A pochi minuti dal Gp d’Austria arriva un colpo di scena. Hamilton non sarà a fianco di Valtteri Bottas in prima fila, in quanto i commissari rivedendo le immagini del suo ultimo tentativo in Q3, hanno deciso di penalizzarlo.

A far cambiare idea ai commissari è stata la Red Bull, che vince il secondo round del week end con la Mercedes. Infatti già ieri sera erano circolati video che mostravano come il campione del mondo, avesse visto la bandiera gialla quando Bottas uscì di pista.

Hamilton, al termine delle qualifiche invece aveva dichiarato di non essersi accorto di nulla, e nemmeno dell’errore del compagno di squadra, nonostante la polvere alzata dalla Mercedes numero 77.

Christian Horner, questa mattina viste le nuove immagini ha chiesto agli steward di rivalutare il loro giudizio. “Red Bull ha richiesto una revisione dopo che Lewis Hamilton è stato eliminato per non aver rallentato le bandiere gialle durante la sessione di qualifiche di sabato“.

I commissari hanno riconvocato Hamilton e poco fa hanno ufficializzato che sarà penalizzarlo di tre posizioni. “Gli steward hanno annullato la loro decisione di non penalizzare Lewis Hamilton per non aver rallentato le bandiere gialle nelle qualifiche Il pilota della Mercedes inizierà ora dalla P5“.

Verstappen quindi avanza in prima fila, e proverà a sfruttare la strategia che lo vedrà fare il primo stint con le medie a differenza di Bottas, per provare a conquistare il terzo successo al Red Bull Ring.

Hamilton invece è chiamato alla rimonta nel primo Gran Premio stagionale, che fino alle prove libere lo vedeva favorito per pole e vittoria ed invece si è complicato, e dovrà partire bene e guadagnare posizioni al via, per non far scappare Bottas e Verstappen.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: