La Mercedes ha risposto alla sfida lanciata dalla Red Bull e Max Verstappen, piazzando subito una doppietta nelle PL1 e PL2, con Lewis Hamilton il più veloce in entrambe le sessioni davanti a Valtteri Bottas.

Dominio della Mercedes nelle prime due sessioni delle prove libere. Hamilton davanti a tutti sia al mattino che nel pomeriggio, e Bottas secondo si candidano a monopolizzare la prima fila nelle qualifiche di domani.

Il campione del mondo, ha confermato di essere il favorito per la vittoria del titolo, ma nonostante i distacchi che ha inflitto a Ferrari e Red Bull nelle FP1 e FP2, non sottovaluta i rivali.

È bello essere tornati in pista, l’attesa è stata lunga. Oggi le sensazioni sono state decisamente diverse rispetto a quelle provate a Silverstone al volante della vettura 2018. Mi sembra che abbiamo fatto un passo avanti rispetto alla vettura 2019 e questo è grandioso.

All’inizio la pista era scivolosa e anche se il grip poco a poco è aumentato il tracciato non è che sia migliorato sensibilmente a fine giornata. Oggi è andato tutto alla grande, ma non ci si può fidare delle prove libere, perché non si sa mai quanto hanno spinto gli avversari e con quanto carico di carburante hanno girato. Non do peso ai risultati odierni, la giornata che conta è quella di domani e ci prepareremo per essere pronti a combattere”.

Buone sensazioni anche per Bottas, dietro ad Hamilton nelle PL1-PL2. “È stato bellissimo poter tornare in macchina. Mi sono gustato ogni singolo giro. Siamo riusciti a migliorare di uscita in uscita, nel complesso la giornata è stata positiva anche se nel finale abbiamo avuto un piccolo problema sulla mia vettura. Il tracciato aveva poco grip, ma sono certo che migliorerà con l’evolvere del weekend. Non è facile su questa pista trovare l’assetto ideale per la qualifica senza sacrificare eccessivamente la competitività sul passo gara. Mi aspetto di vedere i tempi scendere sensibilmente”.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: