Il sedile del pilota finlandese resta molto ambito, ma la Mercedes lo ha rassicurato che il nome di Sebastian Vettel, sul mercato, non è preso in considerazione.

L’annuncio della fine del rapporto tra Sebastian Vettel e la Ferrari al termine della stagione 2020, arrivato ormai un mese fa, ha innescato un impressionante effetto domino sul mercato piloti. A pochi giorni di distanza, altre due pedine importanti della griglia si sono sistemate in ottica 2021: Carlos Sainz sarà il sostituto di Vettel in Ferrari, mentre il posto dello spagnolo in McLaren sarà preso da Daniel Ricciardo.

Al momento, fuori dal vortice del mercato piloti è rimasta la Mercedes. Se da un lato il rinnovo di Lewis Hamilton pare soltanto una formalità, dall’altro desta molto interesse la posizione di Valtteri Bottas. Le voci parlano infatti di un possibile approdo nelle Frecce d’Argento proprio di Sebastian Vettel, o magari di George Russell, o addirittura di Esteban Ocon. Nonostante una discreta stagione 2019, il finlandese avrà dunque molti pretendenti al suo sedile, ma lo stesso Bottas si sente sicuro che non sarà Vettel a far coppia (verosimilmente) con Lewis Hamilton.

Suzuka

In un’intervista a Sky Sports F1 UK, infatti, il finlandese ha affermato: “Io e il team abbiamo parlato in maniera molto schietta riguardo la situazione del mercato e del mio contratto. Alla fine il team mi ha rassicurato che non stanno prendendo in considerazione Seb. Perciò, niente di cui preoccuparsi!“.

Bottas ha voluto rassicurare che le voci di mercato non lo preoccupano minimamente: “Ogni anno accade la stessa cosa: ci sono le solite chiacchiere sul mio sedile. Perciò anche in questa stagione non credo che avranno un grosso effetto su di me. Trovo molto divertente che, senza ancora aver fatto una gara, il mio sedile sia già stato assegnato ad un paio di piloti. Io per il momento ho ben focalizzato il mio obiettivo, poi le cose si risolveranno in un modo o in un altro. Nessuno stress per il mercato“.

Il finlandese ha parlato anche della separazione tra Vettel e la Ferrari: “Con Charles ci sono state tante scintille, il che non è per forza una cosa negativa. Però non so di preciso cosa sia successo, non so se sia stato Seb a volersene andare o sia stato qualcun altro a non volerlo più in Ferrari. Non so neppure se voglia restare in Formula 1 oppure no. Purtroppo non ho molto da dire su questo argomento“.

 

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: