Il team principal della Ferrari ha rivelato che la Scuderia di Maranello firmerà a breve il nuovo Patto della Concordia, che sarà valido dal 2021 al 2026.

Dopo mesi di stallo a causa della pandemia di Covid-19, i team di F1 sembrano aver raggiunto un primo accordo sui contenuti del nuovo Patto della Concordia. L’accordo, che regola tutti i termini economici e commerciali delle varie scuderie e della stessa F1, sarà finalmente rinnovato per la prima volta dal 2013 e sarà valido dal 2021 al 2026.

Nella conferenza stampa di ieri, Mattia Binotto ha rivelato che la Ferrari si sente soddisfatta del nuovo Patto della Concordia e che è pronta a sottoscriverlo: “Il Patto della Concordia e la situazione attuale sono il frutto di lunghe discussioni. Per quanto riguarda la Ferrari, siamo pronti a firmare, e vorremmo farlo presto. Credo che il Patto sarà un passo importante in termini di chiarezza sul futuro della F1, e lo sarà anche per i team più piccoli. Vedere le cose con chiarezza è un punto importante, perciò alcuni sono già pronti a firmare. Noi siamo felici, perché sappiamo che la F1 ha capito il ruolo della Ferrari in questo sport. Per noi era questo il punto chiave e siamo soddisfatti dell’accordo raggiunto. Non so quali siano i punti ancora in discussione perché, come ho già detto, noi della Ferrari siamo pronti a sottoscrivere il Patto. Bisogna chiedere a quelli che sono ancora insoddisfatti”.

Zak Brown CEO McLaren Renault

Anche Zak Brown, CEO di McLaren, ha espresso un punto di vista positivo sul nuovo Patto della Concordia: “Il nuovo accordo completa perfettamente i regolamenti tecnici, sportivi e finanziari e fornisce una base solida per la sostenibilità, la crescita e il successo della F1. Liberty Media, F1, FIA e i team hanno svolto un lavoro eccezionale per proteggere lo sport durante la pandemia, per permetterne il ritorno in pista e per progettarne il futuro. McLaren Racing è impegnata a pieno in F1 e pronta a firmare il nuovo accordo a breve”.

Più caute invece le parole del team principal di Racing Point, Otmar Szafnauer: “Penso che sia stato fatto molto lavoro e che non siamo così lontani dall’avere un accordo che porti tutti i team alla firma. Tuttavia, ci sono alcuni punti da discutere, che saranno decisi a breve”.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: