Mattia Binotto ammette la sua delusione per le prestazioni della Ferrari nelle qualifiche del Gp di Stiria, nonostante gli aggiornamenti portati in Austria con una settimana di anticipo.

Il decimo posto di Sebastian Vettel e l’eliminazione in Q2 di Charles Leclerc nelle qualifiche, fanno scattare l’allarme in Casa Ferrari, che sperava di sfruttare il bagnato per lottare con Mercedes e Red Bull.

Infatti nel comunicato della Scuderia di Maranello, Binotto che fino a Venerdì non era preoccupato dalle prestazioni nelle PL1-PL2, giustificando la scelta di non effettuare la simulazione delle prove ufficiali, nonostante il rischio che potevano essere annullate con la necessità di verificare gli aggiornamenti, ammette che questo non era il risultato che si aspettava. “Una giornata davvero deludente. Dobbiamo accettare che il cronometro non mente mai“.

Il team principal della Ferrari, non è solo preoccupato dal distacco di oltre due secondi nei confronti di Hamilton, ma da Vettel e Leclerc finiti dietro a Mclaren, Renault e Toro Rosso. “In due sessioni di qualificazione, sebbene in condizioni diverse, non siamo stati competitivi, non solo contro quelli che sono stati i nostri rivali più vicini negli ultimi anni, ma anche contro altri, che fino a ieri erano generalmente dietro di noi“.

Binotto, è dispiaciuto che gli sforzi per far arrivare gli aggiornamenti in tempi di record in Austria non hanno prodotto miglioramenti. “Abbiamo lavorato molto duramente per portare aggiornamenti sull’auto prima del previsto, ma non hanno mostrato il loro valore in pista”.

Infine Binotto se nel 2019 ed anche all’inizio di questa stagione ha cercato di non mettere pressione alla squadra, questa volta cambia registro e dichiara che bisogna reagire al più presto, in quanto le prestazioni nelle prime due qualifiche del 2020 non sono da Ferrari. “Dobbiamo capire perché e cambiare questo stato di cose, che non è abbastanza buono per un team di nome Ferrari. Non dobbiamo preoccuparci, ma non possiamo ignorare i fatti “.

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: