L’olandese e l’inglese hanno proferito parole di sfida durante la conferenza stampa del GP del Portogallo, terza tappa del mondiale di F1.

Dopo una pausa di due settimane, la F1 è pronta a tornare in pista quest’oggi con le prove libere del GP del Portogallo, terzo appuntamento del campionato. Le prime due gare in Bahrein e ad Imola hanno certificato che saranno due i piloti a combattere per la conquista del titolo mondiale: Max Verstappen e Lewis Hamilton. L’olandese della Red Bull e il sette volte campione della Mercedes si sono fin qui divisi le vittorie, ed è molto probabile che saranno i protagonisti anche del weekend di Portimao. In attesa di scendere in pista, i due si sono detti pronti a riprendere quest’emozionante sfida durante la conferenza stampa del giovedì.

Hamilton

Queste le parole di Hamilton: “In termini di performance credo che la Red Bull sia ancora davanti. Però penso che nelle prime due gare abbiamo fatto un buon lavoro, e ci sono ancora molte gare da disputare. […] Le Red Bull saranno molto forti qui a Portimao perché la loro vettura si adatta bene alle caratteristiche della pista, ma spero che riusciremo a capire meglio la nostra macchina e ad andare meglio del previsto. Al momento sono i favoriti per questa stagione, sono superiori a noi sia in termini di motore che di telaio. […] Mi sto leccando i baffi: sono emozionatissimo per questa sfida e aspettavamo da molto tempo che un team come la Red Bull o la Ferrari ci spingesse fino al limite. Adesso, anche grazie all’introduzione del budget cap, è diventato ancor più difficile sviluppare la vettura e ogni momento è fondamentale”.

Noi e la Mercedes siamo vicinissimi…” – ha invece affermato Verstappen – “…perciò ogni fine settimana il compito è capire al meglio la macchina per cercare di estrarre il massimo da essa. Solo in questo modo si può fare la differenza. […] Nelle ultime due gare abbiamo visto che siamo competitivi in varie condizioni e su layout differenti, e speriamo che anche qui sia così. Al momento è difficile capire se noi siamo più veloci in qualifica o se loro hanno qualcosa in più in gara. Si vedrà, credo che dipenderà dai layout delle piste.[…]. Lewis ci dà per favoriti? Al momento è difficile dirlo, perché i tempi sul giro sono sempre piuttosto simili e ciò non sarebbe possibile se una delle macchine fosse molto inferiore. Io semplicemente non vedo l’ora di riprendere la lotta con Lewis, che è un grande pilota”.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: