La Mercedes è rimasta in Emilia Romagna per effettuare due giornate di test con gli pneumatici da 18 pollici, che saranno introdotti in F1 nel 2022.

Non è ancora finita l’azione sul circuito di Imola per quanto riguarda la F1. O almeno, non lo è per la Mercedes, che insieme a Pirelli è rimasta in Italia per disputare dei test con le gomme da 18 pollici sul circuito romagnolo. Nella giornata di ieri Lewis Hamilton ha infatti completato 130 giri con gli pneumatici che saranno introdotti nel 2022, utilizzando una W10 in qualità di mule-car. Oggi sarà invece il turno di Valtteri Bottas, reduce dal pauroso incidente con George Russell durante il Gran Premio di domenica.

Le due giornate di test con Mercedes ad Imola rientrano all’interno di un intenso programma di prove per Pirelli, che in ottica 2022 desidera ottenere quanti più dati possibili in tutte le condizioni atmosferiche e collaborando con i team. E’ importante ricordare che, a causa della pandemia, lo scorso anno le prove con i nuovi pneumatici sono state ridotte al minimo per contenere i costi. Nel 2021, dopo il GP del Bahrein, la prima scuderia a testare le gomme da 18 pollici è stata la Ferrari, che ha avuto a disposizione una giornata a Sakhir, seguita dalla Alpine, che ha provato per due giorni sullo stesso circuito.

Questo il resto delle date dei test, ai quali non parteciperà solo la Williams: – 11 maggio: Alpine, Red Bull, Alfa Romeo a Barcellona. – 12 maggio: Red Bull, Alfa Romeo a Barcellona. – 25 e 26 maggio: Mercedes al Paul Ricard (test con gomme da bagnato). – 6 e 7 luglio: AlphaTauri al Red Bull Ring. – 20 luglio: Red Bull, Aston Martin ed Haas a Silverstone. – 21 luglio: Aston Martin ed Haas a Silverstone. – 3 agosto: Mercedes e McLaren a Budapest. – 4 agosto: Ferrari e McLaren a Budapest. – 15 e 16 settembre: Alpine a Magny-Cours (test con gomme da bagnato).

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: