Ferrari al Mugello colorata di rosso 1950 per celebrare la millesima gara in Formula 1 

Non ci siamo ancora resi conto della straordinaria impresa compiuta da Gasly appena ieri pomeriggio, che già il paddock della Formula 1 è stato smontato ed è in viaggio per il Mugello. Ebbene sì, perché la prossima settimana si torna a correre, di nuovo in Italia, per la prima volta al Mugello. E di sicuro sarà un GP da ricordare, risultati della Rossa a parte, perché sarà il 1000esimo Gran Premio disputato. La Storia di un mito, presumibilmente, avrà la meglio sui deludenti risultati di questo 2020. La SF 1000 per l’occasione si tingerà di un rosso diverso, della stessa tonalità utilizzata nel lontano 1950 al primo debutto a Monaco per la casa di Maranello.

Stando a quanto riportato sembrerebbe che il telaio del tedesco sia già stato riverniciato in ottica Mugello, mentre quello del monegasco è sotto ispezione per verificare che l’impatto a più di 200 km/h in parabolica non abbia avuto conseguenze eccessivamente disastrose. Di certo è una iniziativa nobile, volta a celebrare la casa fondata dallo storico Enzo Ferrari. Non a caso il circuito sul quale si disputerà il GP è di proprietà della Ferrari. Cosa aspettarsi? Chi se lo può immaginare? Speriamo solo che non accada ciò che è successo alla Mercedes nel corso del GP di Germania dello scorso anno quando erano intenti a festeggiare i loro 150 anni…

 

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: