Da grande sorpresa di questa stagione la McLaren si prepara all’attacco ai top team nel 2020.

Con l’ormai quasi sicuro quarto posto nella classifica piloti, la McLaren sta per concludere la migliore stagione disputata a partire dal 2014. Il team di Woking gode infatti di ben 34 punti sulla Renault, rivale diretto, ma i 212 punti che la separano dalla Red Bull evidenziano quanto ancora sia distante il gruppo dei primi. Proprio su tale aspetto si è soffermato Andrea Seidl, autore della rinascita del team McLaren, che ha affermato di pensare ormai al 2020. Il prossimo anno sarà infatti l’ultimo con l’attuale regolamento prima del drastico cambio atteso nel 2021, ragione per cui lo storico team di Woking vuole tentare di ricucire il gap dai primi.

McLaren

La vettura 2020 dovrebbe presentare infatti alcune modifiche notevoli, percepibili dall’estetica della vettura anche per un tifoso poco esperto. “Non lo definirei un cambio radicale- ha affermato Seidl in un’intervista ma ovviamente con il gap che abbiamo dai primi sotto lo stesso regolamento, cercheremo di compiere un grande passo, cosa che comporta che alcuni concetti alla base della vettura vengano cambiati”.  

McLaren

Seidl ha inoltre affermato di non temere che un cambio drastico della filosofia del 2019 possa minare il quarto posto del prossimo anno: “Direi che da dove siamo ora possa essere solo un’opportunità e non un rischio. Il nostro obiettivo è chiaro: vogliamo fare un passo avanti, in modo da poter arrivare ad un livello più vicino ai tre top team” ha inoltre aggiunto l’ingegnere tedesco.

La MCL34 godrà inoltre di qualche piccola novità nelle ultime gare, proprio in vista della prossima stagione: “Le regole resteranno le stesse, dunque ci sono alcune cose che possiamo montare nelle ultime gare e che riporteremo il prossimo anno” ha concluso Seidl, ambizioso più che mai nel riportare la Mclaren in vetta alla classifica. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: