Il tedesco Vettel ha dichiarato che in altura la rossa potrebbe andare molto forte, ma ha destato delle preoccupazioni per i settori guidati.

Il Gran Premio del Messico è ormai alle porte e la Ferrari è intenzionata a fare bottino pieno. Il team principal Mattia Binotto ha dichiarato in questa settimana che il Cavallino punta a fare pole e vittoria nel tracciato dedicato ai fratelli Rodriguez, segno di una sicurezza ritrovata dopo le cinque partenze al palo e le tre vittorie ottenute dopo la pausa estiva. A presentare il week-end sudamericano ci ha pensato anche Sebastian Vettel, apparso cautamente ottimista sulle prestazioni che la SF90 potrà offrire ad oltre 2000 metri di altitudine.

Gareggiare in altura comporta dei grossi cambiamenti sul comportamento delle monoposto. Scendiamo in pista con il massimo del carico aerodinamico possibile, ma vista l’aria così tanto rarefatta otteniamo degli effetti molto bassi in termini di efficienza. Questo è il motivo per cui le velocità massime sono così alte nonostante il fatto che abbiamo un assetto molto carico. Il lato negativo è che potremmo avere delle difficoltà nei tratti misti, con la monoposto che non avrà una grande stabilità nelle curve. Il giro di pista è breve ma allo stesso tempo piuttosto difficile. Siamo sempre andati forte in Messico, ma la Red Bull è sempre stata la macchina migliore. Siamo fiduciosi e non ci resta che aspettare per andare in pista”.

Vettel ha ottenuto una grandissima pole position nel 2017, strappandola proprio a Max Verstappen che già pregustava il fatto di diventare il più giovane a partire davanti nella storia. La gara fu poi difficile, visto che il tedesco si toccò con la Mercedes di Lewis Hamilton alla prima curva danneggiando l’ala. In seguito arrivò una bella rimonta che lo portò al quarto posto, mentre nella passata stagione ha chiuso secondo. In entrambi i casi si è imposto proprio l’olandese, a testimonianza del fatto che la Red Bull targata Honda potrebbe essere una valida avversaria anche nel prossimo fine settimana.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: