Ferrari F1 – Binotto esalta la buona comunicazione fra il pilota e il muretto box durante il GP d’Ungheria.

Teams e piloti di Formula 1 si avviano verso le vacanze dopo un rocambolesco e bollente Gran Premio d’Ungheria. Una gara ricca di colpi scena dove è stato necessario un continuo scambio di informazioni tra il muretto e il pilota visto che le condizioni della pista erano in continua evoluzione giro dopo giro e non ci si poteva affidare alle sole strategie valutate nei briefing pre gara.


In casa Ferrari, dopo il ritiro di Leclerc al via, si è tutto concentrato sulla vettura n°55 di Carlos Sainz e una situazione completamente ribaltata; dopo soli pochi metri, infatti, lo spagnolo si è ritrovato da 15° a 4°.
Nella prima fase del Gran Premio molti piloti apparentemente più veloci hanno mostrato non poche difficoltà a sorpassare chi era davanti e in queste fasi concitate c’è stato un lungo scambio di opinioni tra Carlos Sainz e il suo ingegnere di pista Riccardo Adami. Il pilota madrileno ha riportato al team le sue sensazioni e la volontà di rimanere più a lungo in pista prima del cambio gomme. Non è la prima volta, in questa stagione, che risalta in Ferrari un maggior spirito di squadra. Approccio fortemente voluto dal team principal Mattia Binotto e, proprio prendendo spunto da questo episodio, ha voluto ribadire l’ottima comunicazione che c’è all’interno del box:

Mattia Binotto TP Ferrari F1

“Questo è il nostro modo di approcciarsi alla questione, avendo una discussione aperta alla radio” quanto dichiarato dall’ingegnere a Motorsportweek.com. “Per assicurarci di raggiungere la giusta conclusione”.
Le conseguenze delle manovre di Stroll e Bottas al via hanno tolto diversi avversari diretti ma la Ferrari è riuscita ad ottenere un buon quarto posto con Sainz, diventato poi podio dopo la squalifica a Sebastian Vettel.

Iscriviti subito sul nostro canale Youtube e segui i nostri format Formula 1 Garage e Paddock News

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: