F1 Tecnica – La soluzione riguardante le bandelle del diffusore McLaren sono state motivo di discussione nel paddock, ma sono perfettamente legali. In effetti però il regolamento limita la lunghezza di alcune bandelle, in quanto ha obbligato le scuderie ad accorciarle di 50 mm rispetto allo scorso anno.

Diffusore Regolamento 2021
Diffusore Regolamento 2021 Disegni di Salvatore Asero tutti i diritti sono riservati

Questa regolazione è stata pensata per ridurre il carico aerodinamico delle vetture del 2021, infatti, grazie a questa regola, i flussi in uscita dal diffusore sono meno controllabili dalle scuderie e quindi di fatto c’è una riduzione dei punti di downforce generati dal diffusore. La regola ha però una sorta di “buco” in quanto afferma che i 500 mm centrali del diffusore sono esclusi dall’accorciamento delle bandelle. La Federazione ha cercato di mettere una pezza a questa sorta di mancanza aggiungendo che sì, i 500 mm centrali sono esclusi, ma la forma del diffusore deve essere continua e non avere tagli, come invece solitamente accade con le bandelle classiche poste in quella zona.

McLaren dal canto suo, ha interpretato alla perfezione il regolamento, rendendo le due bandelle centrali un’unica curva che non si stacca mai dal resto del diffusore. In pratica questo “trucco” non ha fatto altro che continuare il contorno del cosiddetto gradino della parte centrale del fondo vettura. È proprio per questo, infatti, che queste lamelle hanno una forma particolare ed inusuale che non presenta slot e segue il rialzo verso l’alto del diffusore.

Ovviamente questo piccolo cambiamento è nato da una parte centrale rivista nelle forme rispetto a quanto si osserva solitamente. L’appiattimento della coda del fondo è infatti evidente, e questo serve sia per rientrare nei limiti del regolamento che per una migliore gestione dei flussi che passano in quella zona.

Diffusore Mclaren
Disegni di Salvatore Asero tutti i diritti sono riservati

Questo accorgimento va sicuramente di concerto con il resto del redesign del diffusore, resosi necessario dopo che i regolamenti hanno stravolto gran parte delle prese d’aria freni e tagliato una sezione triangolare del fondo. McLaren comunque non sembra l’unica squadra che si è accorta di questa zona grigia del regolamento, anche RedBull, tramite le parole di Horner, ha dichiarato di aver studiato e valutato la soluzione adottata da McLaren.

James Key, direttore tecnico del team inglese è comunque confidente che qualunque squadra voglia seguire il loro stesso concetto, impiegherà almeno tra 3 e 5 settimane a riuscire a copiare la loro soluzione, visti i tempi di elaborazione al CFD e di produzione. In ogni caso, non è detto che molte squadre decidano di seguire la filosofia McLaren, in quanto le ore limitate disponibili in galleria del vento, i limiti all’utilizzo del CFD e il budget cap dovrebbero rendere i team più selettivi nel perseguire diverse filosofie di sviluppo della monoposto.

Telegram

Instagram https://www.instagram.com/newsf1.it/
Pagina https://www.facebook.com/notizief1
Twitter : https://twitter.com/Graftechweb
Leggi il libro di Aimar Alberto https://amzn.to/3rzWb

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: