Secondo quanto ipotizzato da Paolo Filisetti su La Gazzetta dello Sport, i team inglesi sarebbero riusciti a portare gli upgrades in Austria poiché fatti produrre da aziende esterne alla F1.

Durante il venerdì del Gran Premio d’Austria, le novità tecniche portate a Spielberg dalle varie scuderie hanno riscosso un grande interesse. I team inglesi (Mercedes, Red Bull, McLaren, Renault e Racing Point) hanno tutti portato novità più o meno importanti, mentre ha fatto rumore la totale assenza di upgrades sulla Ferrari. Mattia Binotto stesso, in un’intervista a Sky Sport, giudicava impossibile che le varie scuderie sarebbero riuscite a portare degli aggiornamenti in Austria, visto il pochissimo tempo a disposizione (5 settimane) dopo lo shutdown di 63 giorni delle fabbriche.

F1 redbull

Come hanno fatto allora i team inglesi a portare importanti novità già in Austria? Dando per scontata la veridicità del giudizio di Binotto, a questa domanda ha provato a rispondere Paolo Filisetti de La Gazzetta dello Sport, ipotizzando che i team inglesi siano furbescamente riusciti ad aggirare lo shutdown delle proprie fabbriche affidando la produzione di alcuni elementi ad aziende esterne alla F1.

Questa l’ipotesi avanzata su La Gazzetta dello Sport: “Da indiscrezioni provenienti dall’Inghilterra parrebbe che Oltremanica, ma non solo, un pool di aziende che collaborano stabilmente con diversi team di F1 sia stato impegnato a ritmo serrato nella produzione di pezzi loro richiesti tra fine marzo e inizio giugno. A Derby un’azienda specializzata in materiali compositi che annovera tra i suoi principali clienti la Mercedes sembra abbia dovuto produrre rapidamente diversi esemplari di supporti ala, profili, fondiUn’altra, con sede ad Aylesbury, specializzata nella lavorazione delle superleghe per gli scarichi per motori ad alte prestazioni, fornitrice di Honda e Renault, avrebbe avuto richieste di nuovi terminali con preavviso minimo e consegna entro i primi giorni di giugno. Un’altra ancora, l’unica con sede al di fuori dalla Gran Bretagna, nei dintorni di Monaco di Baviera, avrebbe realizzato in tempi record una nuova versione di MGU-K destinata alla Honda”.

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: