F1 – Il team Renault ha lavorato molto duramente durante il lockdown e arriverà in Austria con una vettura ricca di novità rispetto ai test, come confermato dal team principal Cyril Abiteboul.

Dopo una stagione di F1  2019 da dimenticare, la  Renault è pronta al riscatto in questo insolito 2020. La scuderia di Enstone dovrà fornire sin dalla prima tappa in Austria una vettura adeguata alle grandi abilità di Esteban Ocon e di Daniel Ricciardo, il quale lascerà il team anglo-francese a fine stagione per unirsi alla McLaren. I test di fine febbraio avevano tuttavia indicato una Renault verosimilmente ancora invischiata nella lotta di centro gruppo proprio con McLaren e con Racing Point.

Per questo inizio di stagione, la scuderia anglo-francese ha deciso di adottare un approccio aggressivo, che vedrà l’introduzione già in Austria di una vettura ricca di novità rispetto a quella vista durante i test. A confermarlo è lo stesso Cyril Abiteboul, team principal del team di Enstone: “Abbiamo deciso di continuare con il nostro approccio originario, che prevede l’introduzione di un numero massiccio di upgrades. Abbiamo dovuto prendere delle decisioni complicate durante il lockdown per permettere che il nostro piano andasse avanti, e andrà avanti. Al Red Bull Ring arriverà un triplo upgrade per quanto riguarda il telaio. Lo sforzo da parte del team è stato gigantesco: monteremo sulla vettura tutte le novità inizialmente previste per Vietnam, Olanda e Barcellona, prima che la pandemia scompigliasse tutto”.

Immagine

Nonostante il grande sforzo da parte del team, Abiteboul preferisce rimanere cauto, memore della fallimentare stagione 2019: “Voglio calmare le aspettative. Siamo consapevoli che la nostra vettura 2019 non fosse per niente buona. Perciò speriamo anche solo in un piccolo miglioramento, dato che ancora non conosciamo la reale competitività della R.S.20“.

Esteban Ocon, al ritorno in F1 dopo una stagione da terzo pilota Mercedes, è invece molto carico in vista dell’inizio della stagione: “Il team ha lavorato molto prima della chiusura forzata dalla pandemia. La macchina sarà molto diversa da quella che avremmo dovuto guidare a Melbourne. Alcune parti della vettura saranno completamente nuove, il che è davvero interessante. Venerdì raccoglieremo una grande quantità di dati per vedere dove siamo migliorati, come è il feeling con la macchina e per riadattarci alla vettura 2020. Sarà tutto molto diverso dal solito, ma non vedo l’ora!”.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: