Secondo le ultime indiscrezioni, i team, la F1 e la FIA hanno trovato un accordo che permetterà la sperimentazione della qualifica sprint in questo 2021.

Per la prima volta dal 2016, quando fu adottato e subito abbandonato il fallimentare sistema della qualifica ad eliminazione rapida, la F1 ha intenzione di sperimentare in questo 2021 un format innovativo per decretare la griglia dei Gran Premi. Questo nuovo sistema, che prenderà il nome di Qualifica Sprint, andrà a rivoluzionare il programma degli weekend in cui sarà testato (si parla di Silverstone, Monza ed Interlagos), spostando le attuali qualifiche al venerdì pomeriggio e inserendo una gara sprint da 100 km, la cui griglia sarà stabilita dalle qualifiche del giorno prima, al sabato. Il risultato di questa mini-gara definirà infine la griglia della domenica. La Qualifica Sprint dovrebbe inoltre assegnare 3 punti al vincitore, due al secondo classificato e un punto al terzo.

Di questa grande novità si parla ormai da mesi, ma le trattative tra la F1, la FIA e i team hanno recentemente subito una brusca frenata a causa dei risvolti economici e finanziari che la sperimentazione del nuovo format comporterebbe. I team hanno infatti evidenziato che organizzare tre gare in più provocherebbe un aumento dei costi, che di conseguenza potrebbe condurre le scuderie ad andare ben oltre il limite di spesa imposto dal budget cap, poiché gli investimenti sono stati programmati già da molto tempo. Secondo le indiscrezioni rivelate da Autosport, tuttavia, il circus e le squadre avrebbero superato questi ostacoli negli ultimi giorni.

La testata inglese riporta che, in seguito alle discussioni tra le varie parti in causa, la F1 avrebbe proposto una soluzione soddisfacente per i team, ai quali dovrebbe essere elargito un bonus da circa 500.000 dollari per le tre gare. Di conseguenza, il budget cap dovrebbe essere incrementato della stessa cifra. Alle scuderie sarà inoltre garantita una sorta di assicurazione in caso di danni ingenti alle vetture durante una Qualifica Sprint, così da evitare di svantaggiare enormemente dal punto di vista economico i team coinvolti in pesanti incidenti. Questo argomento fondamentale, secondo Autosport, avrebbe rappresentato l’ultimo grande ostacolo per l’approvazione del nuovo format in fase sperimentale, che quindi dovrebbe essere soggetto alla votazione decisiva prima del weekend di Imola.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: