Alla luce dell’attuale crisi finanziaria globale, Charles Leclerc ha deciso di ridurre il suo stipendio del 25%. Il compagno di squadra Sebastian Vettel non seguirà l’esempio del monegasco, ma sta prendendo in considerazione la possibilità di donare una parte del suo salario.

L’attuale crisi finanziaria dovuta alla pandemia non sta colpendo solo i team di media e piccola classifica – come la McLaren e la Williams – ma sta colpendo anche le grandi scuderie come Ferrari. Proprio per questo aspetto Charles Leclerc e tutto il personale a Maranello stanno partecipando ad un’iniziativa la quale prevede la riduzione del 25% del loro salario.

 

Inizialmente, nell’iniziativa non c’era il nome del monegasco ed, infatti, la riduzione veniva applicata solo ai dirigenti della Ferrari. Il manager del team Ferrari, Mattia Binotto, ha recentemente ringraziato pubblicamente il suo pilota per il gesto, in quanto nessuno gli ha chiesto di farlo. Fin dall’inizio della crisi economica, Leclerc era disposto ad accettare un salario più basso, comportamento apprezzato dalla Ferrari.

Dall’altra parte, mentre Leclerc ha sposato questa iniziativa, Sebastian Vettel non vuole privarsi del suo stipendio. Ciò non significa che non contribuirà comunque alla sua quota: il tedesco, invece, ha deciso di donare parte del suo stipendio a cause caritatevoli. Egli crede che ci siano persone che hanno bisogno di soldi più della Ferrari.

Quello che faccio con i soldi sono affari miei, non mi piace parlare di queste cose pubblicamente. Ciò aiuterebbe solo la mia reputazione, ma non mi importa” ha aggiunto il quattro volte campione del mondo diversi mesi prima di decidere di separarsi dalla Ferrari.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: