L’accordo tra Vettel e la Ferrari per proseguire oltre il 2020 non è stato trovato e la Scuderia ha annunciato l’ufficialità pochi istanti fa.

La storia d’amore tra Sebastian Vettel e la Ferrari terminerà alla fine del 2020. Le indiscrezioni degli ultimi giorni sono diventate realtà pochi minuti fa, con il team di Maranello che ha rilasciato un comunicato via Twitter. Sia la Bild prima, che Auto Motor und Sport in seguito, avevano annunciato nella notte che la trattativa era totalmente saltata dopo l’ultima offerta a ribasso del Cavallino, cosa non particolarmente gradita dal quattro volte iridato.

Il rapporto tra Vettel e la Ferrari non andrà oltre il 2020, ma non mancheranno i rimpianti. Il sogno di Seb era da sempre quello di vincere un campionato del mondo a bordo della rossa, sin da quando iniziava a vincere sui kart ed incontrava per le prime volte Michael Schumacher. La vittoria con la Toro Rosso a Monza nel 2008 sembrò avvicinare moltissimo il tedeschino a vestirsi di rosso, anche se poi, per sua fortuna, arrivarono gli anni trionfali in Red Bull costellati da quattro titoli. Dopo stagioni di sofferenza, la Ferrari chiamò a Maranello Sebastian per riuscire a risollevare una situazione disperata, dopo un 2014 da mani nei capelli.

Le premesse per far bene c’erano tutte, visto che nel 2015 arrivarono subito tre grandi vittorie in Malesia, Ungheria e Singapore. Per l’anno successivo le aspettative erano alle stelle, ma la SF16-H si rivelò una tremenda delusione e risultò inferiore anche alla Red Bull. Il biennio 2017-2018 vide la Ferrari in lotta per il mondiale, con il sogno che si infranse a pochi appuntamenti dal termine contro Lewis Hamilton e l’invincibile Mercedes. Sebastian ci ha però messo del suo specialmente nel secondo anno, commettendo una serie di leggerezze che spalancarono al britannico le porte del quinto titolo.

La svolta è rappresentata dall’arrivo di Charles Leclerc. Il monegasco è da subito divenuto il ragazzino prodigio, colui che scaccia il capo-squadra e lo riduce ad un ruolo marginale, spesso di seconda guida e di gregario. Vettel spesso e volentieri non ha saputo reagire a questa situazione, cadendo in nuovi errori che hanno pregiudicato le trattative con il Cavallino. Il 23 dicembre è arrivato l’annuncio del rinnovo firmato dal monegasco fino al 2024, il che fece capire che la rossa aveva ormai puntato sul rampante Charles.

Vedremo dunque separarsi Vettel e la Ferrari alla fine del mondiale 2020, ma la certezza è che il tedesco farà di tutto per riuscire ad inseguire quel sogno che gli è sempre sfuggito per tanti anni. Sarà l’ultima occasione della vita per agganciare il mondiale in rosso, per poi cedere il suo sedile e cercare fortuna altrove.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: