Antonio Giovinazzi non è deluso dalla decisione della Ferrari di sostituire Sebastian Vettel con Carlos Sainz, ed è convinto di poter diventare in futuro un pilota del Cavallino Rampante.

Nel corso di un’intervista a Sky Sports, Giovinazzi ha dichiarato di non esserci rimasto male perché la Scuderia di Maranello gli ha preferito Sainz, in quanto sente di dover ancora migliorare per ambire al sedile della Ferrari.

Giovinazzi Alfa Romeo“Faccio ancora parte di quella famiglia ed ero davvero felice di avere almeno avuto la possibilità di prendere quel posto. Nella mia carriera non ho mai avuto qualcosa di facile, combatto sempre. E penso che forse non era il momento giusto dopo il 23 ° Gran Premio.

L’anno scorso sono cresciuto molto bene durante l’anno, ma quest’anno non abbiamo corso, quindi è davvero difficile per me. Sono ancora giovane, quindi sono sicuro che se continuerò così e continuerò a combattere, davvero lavorando sodo posso avere quella possibilità”.

Il pilota italiano ha fatto il confronto con il percorso fatto da Leclerc, che sarà il suo compagno di squadra nella 24 ore di Le Mans virtuale Sabato. “So che Charles ha avuto una stagione e poi è andato subito alla Ferrari.

Per quanto riguarda me, se guardiamo indietro, abbiamo lottato anche nella seconda parte della stagione con la macchina. Quindi, anche se sono cresciuto come pilota, il risultato non era proprio lì”.

Le parole di Binotto delle scorse settimane, hanno fatto molto piacere al vice campione mondiale di Formula 2 del 2016. “Faccio ancora parte della Ferrari e anche quello che dice Mattia che mi seguono ancora e seguono soprattutto la mia carriera, è qualcosa di veramente grandioso”.

Giovinazzi, ora è concentrato sul mondiale 2020 ed è determinato a fare una grande stagione con l’Alfa Romeo. “Sono sicuro che continuando a lavorare con l’Alfa Romeo, posso avere l’opportunità di diventare un pilota della Ferrari. Lo scorso anno ho avuto un inizio difficile, però ho lottato, sono tornato e nella seconda metà dell’anno credo che rispetto a Kimi, sono stato piuttosto competitivo, un paio di volte sono stato davanti o vicino a lui, ed ho ottenuto punti simili nella seconda parte di stagione”.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: