Charles Leclerc nelle interviste post Gp di Spagna, ha criticato la Ferrari per il passo indietro al Montmelò, e i risultati del 2020 molto al di sotto delle sue aspettative.

In casa Ferrari la notizia più brutta di Barcellona, non è stata soltanto il nuovo doppiaggio subito dalla Mercedes, ma la faccia e le parole di Leclerc dopo la gara. Infatti per la prima volta dal suo arrivo a Maranello, ha manifestato la sua delusione per non riuscire a lottare per pole e vittoria.

LeclercFino a questo momento il poleman del 2019 rispetto a Vettel, aveva difeso la squadra. Molto spesso in questo inizio di campionato i due piloti del Cavallino Rampante hanno dato giudizi diversi, sulle prestazioni della SF1000.

In particolare Leclerc e Vettel, erano in disaccordo in Gran Bretagna sulla scelta di scaricare la macchina. Se il monegasco era riuscito a salire sul podio ed arrivare quarto a Silverstone, il tedesco non è andato oltre un decimo posto.

Leclerc anche al Montmelò stava cercando di salvare il week end della Ferrari, ma il problema alla power unit lo ha costretto al secondo ritiro stagionale. Quindi il suo sfogo è comprensibile, ma non deve essere sottovalutato.

In questo 2020 da dimenticare per la Rossa nonostante le difficoltà della SF1000, ha conquistato due podi ed è quarto nella classifica piloti. Risultati che non possono far accontentare l’ex Alfa, che ambisce a diventare campione del mondo.

In particolare sui suoi occhi si è notata la rabbia per non poter sfidare le Mercedes e Max Verstappen a causa di una macchina non competitiva, ma anche dubbi sul 2021 e la possibilità di vincere il titolo in Ferrari.

Leclerc ha firmato lo scorso Dicembre un rinnovo quinquennale, segno della volontà della Ferrari di puntare su di lui. Proprio per questo la Scuderia di Maranello deve lavorare in questi mesi per dargli una macchina forte al più presto, e non farlo pentire come Vettel e Fernando Alonso di aver scelto la Rossa.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: