Una nuova scuderia con capitali monegaschi sembra essere seriamente candidata a diventare l’undicesimo team della F1 a partire dal 2022.

Dopo l’ingresso della Haas nel 2016, per più di cinque anni la F1 non ha neppure visto l’ombra di nuovi team pronti ad intraprendere un’avventura nel circus partendo da zero. La ragione principale, come facilmente intuibile, è rappresentata dagli onerosissimi investimenti necessari fino ad oggi per creare un team competitivo. Perciò, l’introduzione del budget cap dal 2021 ha riacceso la speranza di vedere una griglia con più di venti vetture, tuttavia subito affievolita dall’introduzione di una quota d’iscrizione da 200 milioni di dollari per i nuovi team. Prima dello scoppio della pandemia, due entità avevano manifestato interesse per l’ingresso nel circus: il Team Panthera Asia, del quale ad oggi non si hanno notizie, ed il team Campos, che è recentemente tornato a farsi sentire, seppur con una denominazione diversa.

Il nome del progetto ideato dall’imprenditore italo-svizzero Salvatore Gandolfo e dal compianto Adrian Campos (deceduto lo scorso 27 gennaio) è stato infatti modificato in “Monaco F1 Racing Team”, che resta molto determinato ad approdare nel circus nel prossimo futuro. Nella giornata di ieri Gandolfo ha rilasciato un comunicato sul sito della propria azienda di riferimento, Monaco Increase Management, esternando grande soddisfazione per il possibile annullamento, rivelato da Stefano Domenicali, della quota d’iscrizione da 200 milioni di dollari: “[…] Crediamo che le recenti dichiarazioni del nuovo CEO della F1 Stefano Domenicali […] rappresentino uno step nella giusta direzione. Apprezziamo l’apertura di Stefano e della FIA e siamo pronti a prendere le necessarie misure per finalizzare la nostra candidatura.

Nonostante si trovi ancora in stato embrionale, il Monaco F1 Racing Team rappresenta dunque un’idea concreta. Oltre al CEO Gandolfo, nel progetto sono coinvolti ex personaggi importanti del circus come Daniele Audetto ed Alberto Antonini. Inoltre, la nuova scuderia sarebbe pronta ad utilizzare le strutture del team Campos (attualmente impegnato in F2 e F3) e ad impiegare i piloti gestiti proprio dalla Monaco Increase Management: Pascal Wehrlein (pilota Porsche in Formula E), Alex Palou (Chip Ganassi Racing in Indycar) o il giovanissimo David Vidales (Prema in Formula Regional by Alpine).

A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: