La FIA da un po’ di settimane ha iniziato ad effettuare una serie di controlli e imporre delle restrizioni ai vari team. Un primo passo è stato fatto eliminando il party mode in F1, ovvero l’utilizzo di mappature diverse tra qualifiche e gara. In particolare, il party mode, consente ai team di sfruttare appieno le prestazioni del motore, inclusa la parte elettrica che fornisce quel boost di potenza in più per andare più veloci. I primi sospetti sull’ERS sono arrivati lo scorso anno sulla Ferrari. Quest’ultima aveva trovato un modo per raggirare il flussometro. 

Ora, dal GP del Belgio sarà consentita solo ed esclusivamente una sola mappatura. Dunque anche durante la gara stessa, non saranno consentite più mappature per la gestione delle gomme, della benzina e delle performance. Ciò renderà fondamentale le abilità del pilota. Se prima era l’auto a tagliare potenza, questa volta toccherà al pilota essere più delicato sul pedale dell’acceleratore, ad esempio. Tutte le scuderie, nel frattempo hanno dovuto fornire i dettagli sul funzionamento del proprio sistema ERS. La FIA conferma che di fatto con le moderne monoposto è molto difficile dimostrare un’infrazione al regolamento tecnico. Questo significa che gli ingegneri riescono sempre a studiare dei modi per raggirare il regolamento senza che gli stewards se ne accorgano.

power-unit-2017

Proprio per questo motivo, la FIA questa settimana pubblicherà una nuova direttiva tecnica e sarà valutato se farla entrare in vigore già da Spa o se rimandare tutto al 2021. Entro il 21 agosto, però, tutte le scuderie dovranno fornire i dettagli specifici del funzionamento del proprio ERS. È probabile che la Federazione non sia convinta della regolarità di qualche team. Due sensori misurano i flussi di energia in entrata e in uscita dalla batteria e dalla MGU-K. Dovranno essere comunicati i dati necessari per consentire alla FIA di monitorare i vari flussi per definire se il tutto è a norma.

L’ERS comunica con MGU-H e MGU-K. I flussi, però, hanno dei determinati valori da rispettare. Il trasferimento tra MGU-H e ERS è senza limiti. L’ERS ha una capacità di 4 MJ in totale, potendone assorbire massimo 2 dalla MGU-K e rilasciarne massimo 4 per ogni giro. Sono valori che sembrerebbe che qualche scuderia sia riuscita a raggirare. Non ci sono prove certe e per questo motivo, la FIA ha chiesto i dettagli dei vari funzionamenti.

 

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: