Mario Isola ha confermato che i test delle nuove gomme 2021 saranno svolti più avanti nella stagione, dopo l’annullamento delle prime sperimentazioni.

Da anni ormai gli pneumatici Pirelli sono tra gli elementi più interessanti ed imprevedibili di ogni weekend di gara della F1. L’azienda milanese, al momento fornitore unico di gomme nel circus, ogni anno permette ai team di testare gli pneumatici previsti per la stagione successiva, portando un paio di set di gomme-prototipo da usare obbligatoriamente durante le Prove Libere di un Gran Premio prescelto. Una pratica già effettuata nel 2019, quando i team decisero di scartare gli pneumatici previsti per il 2020 a causa dello scarso grip che essi fornivano, e che si ripeterà in questo 2020 per testare le gomme 2021.

I test, inizialmente previsti per gli weekend del GP del 70° Anniversario e del GP di Spagna, sono stati tuttavia annullati dalla stessa Pirelli. Una cancellazione motivata solo in parte dai cedimenti avvenuti durante il weekend del GP di Gran Bretagna, che hanno portato ad una variazione delle pressioni delle gomme proprio in vista del GP del 70° Anniversario.

Mario Isola

Raggiunto da Autosport, Mario Isola, capo delle operazioni di Pirelli in F1, ha evidenziato altre ragioni dietro il rinvio dei test delle gomme 2021: “Abbiamo deciso di rinviare i test per due motivi: in primis per cercare di migliorare ancora i nostri prototipi; questo è possibile poiché, in secondo luogo, questa prolungata stagione europea ci permette di testare le nuove gomme dopo la prima metà di settembre e su piste vicine. Questo è il nostro piano. Non abbiamo ancora stabilito con il nostro reparto di ricerca e sviluppo quali circuiti in calendario siano più rappresentativi. Non sono preoccupato di testare le gomme 2021 su nuove piste, perché abbiamo comunque la possibilità di comparare i prototipi con le gomme standard che i team utilizzano durante il weekend. E’ vero che fare test su circuiti che conosciamo bene come quello di Barcellona sarebbe un vantaggio, poiché abbiamo già molti dati. Tuttavia, credo che sia meglio prendersi un po’ di tempo per rivalutare i prototipi e fare un grande passo in avanti”.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: