Mattia Binotto nega che la Ferrari stia cercando di penalizzare Sebastian Vettel, e ribadisce quanto sia stato difficile decidere di non rinnovargli il contratto.

Il clima di tensione fra Vettel e la Ferrari, continua a far discutere il paddock. Infatti per il secondo week end di fila, il tedesco ha manifestato tutta la sua rabbia per non sentirsi  più al centro del progetto della Scuderia di Maranello, visto che dal 2021 sarà sostituito da Carlos Sainz.

Binotto Vettel FerrariAlla Bild, Binotto è tornato a parlare della decisione di non confermare il quattro volte campione del mondo. “Non rinnovare il contratto a Sebastian Vettel è stata una delle scelte più difficili da quando sono diventato team principal. Non si trattava di decisioni tecniche, ma di una persona. E di uno che ci piace molto alla Ferrari. È stato davvero molto difficile per me“.

L’ex Direttore tecnico, ha voluto respingere con forza qualsiasi ipotesi di boicottaggio della Ferrari a Vettel. “Sono idee completamente sbagliate. Prima di tutto, perché abbiamo bisogno di Sebastian e del suo talento.

Abbiamo bisogno di lui per ottenere più punti nel campionato costruttori, e abbiamo bisogno di due piloti di successo. È esattamente l’opposto. Sebastian aveva e ha ancora il pieno supporto della Ferrari. Capisco che sia stato scritto molto in Germania sulla presunta tensione tra lui e noi, ma questa è una totale assurdità”.

Binotto sottolinea come nonostante siano gli ultimi mesi con la tuta del Cavallino Rampante, Vettel stia onorando il suo contratto dando sempre il 100%. “Sebbene questa sia la sua ultima stagione, si sta comportando perfettamente. La situazione è difficile, ma l’atmosfera è positiva. Sebastian dovrebbe godersi il tempo rimanente qui alla Ferrari, tornare a divertirsi. E poi vogliamo ottenere anche risultati insieme“.

Infine Binotto, aggiunge che la Ferrari non ha ancora pensato ad una festa d’addio per Vettel a fine stagione. “Non ci stiamo ancora lavorando, ma quando progettiamo qualcosa, ne parliamo prima con lui e poi con i giornalisti”.

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: