Sarà costruita in tiratura limitata per celebrare il 25° anniversario della prima Boxster

Porsche celebra il 25 ° compleanno della sua famiglia roadster con un modello speciale, la Boxster 25 years questa limited edition a 1.250 unità in tutto il mondo ed è basata sul modello GTS 4.0, alimentato da un motore boxer a sei cilindri da 4,0 litri con 400 CV. Fa riferimento a numerose caratteristiche del design della concept car Boxster.

Una storia di i successo della due posti  scoperta  al Salone di Detroit del 1993. La versione di produzione è stata lanciata nel 1996 con pochissime modifiche nel suo aspetto visivo ed è ora alla quarta generazione dopo la produzione di oltre 357.000 unità

Una delle caratteristiche che più colpiscono del modello speciale è la reinterpretazione del colore Neodimio, un marrone dai riflessi cangianti simile al rame, che già nel 1993 faceva da insolito contrasto alla tinta base Argento GT Metallizzato del pionieristico prototipo in mostra a Detroit. Nell’edizione speciale viene utilizzato per il sotto-paraurti anteriore, le prese d’aria laterali a lamella singola, le scritte e i cerchi in lega bi-tono da 20 pollici. Porsche propone la Boxster 25 Anni nella tonalità Argento GT Metallizzato, sebbene siano disponibili anche i colori Nero Jet Metallizzato e Bianco Carrara Metallizzato. Un altro elemento d’impatto si può trovare sul tappo del serbatoio, impreziosito dalla scritta “Porsche” che contraddistingue la gamma Exclusive Design. La scritta è realizzata in alluminio, così come i terminali di scarico con finitura lucida del sistema di scarico sportivo, mentre il bordo del parabrezza è rifinito in nero a contrasto.

In linea con lo stile dell’originale storico, il modello speciale abbina interni in pelle bordeaux a una capote in tessuto rosso, che riporta in rilievo la scritta “Boxster 25”. Entrambi sono disponibili anche in nero. Fra gli elementi inclusi nell’estesa dotazione di serie del nuovo modello figurano il pacchetto di allestimenti interni in alluminio, sedili sportivi regolabili elettricamente a 14 vie, profili del battitacco con la scritta “Boxster 25” e il volante sportivo GT multifunzione in pelle riscaldato.

Particolare dei cerchi in lega

Il propulsore dell’edizione celebrativa garantisce un’esperienza di guida emozionante: il motore piatto a sei cilindri da 4 litri della 718 boxster GTS 4.0  viene utilizzato in una versione più prestazionale anche sul modello da puristi 718 Spyder. Grazie alla sua reattività immediata, a un’erogazione di potenza eccezionale e al rombo pieno, la potente unità ad aspirazione naturale da 400 CV offre a chi la guida un’esperienza di particolare intensità, coadiuvato anche dalla scelta del cambio che può essere il manuale a 6 rapporti , oppure un automatico a doppia frizione PDK a 7 rapporti.

Il modello in edizione speciale raggiunge una velocità massima di 293 km/h e, nella versione con cambio PDK e pacchetto Sport Chrono di serie, accelera da zero a 100 km/h in quattro secondi. Fra le altre dotazioni standard sono incluse le sospensioni sportive con sistema di regolazione elettronica PASM degli ammortizzatori, più basse di 10 millimetri, e il sistema di ripartizione della coppia il PVT ( Porsche torque vectoring)  con differenziale meccanico autobloccante. Insieme, questi elementi consentono di abbinare un elevato comfort di guida a una maneggevolezza sportiva e dinamica.

Contagiri con zona rossa ad 8000 gir/min

La nuova Porsche Boxster 25  anni può essere già ordinata e sarà disponibile nelle concessionarie a partire da aprile 2021. Il prezzo di vendita in Italia parte da 98.272 euro, inclusa IVA e dotazioni specifiche.

Ma oltre a questo esemplare particolare è bene ricordare che la prima Boxster ha avuto un ruolo molto importante nella storia della casa di Zuffenhausen che nei primi anni ’90 era in crisi, ciò  trova conferma nel primo motore flat-six di produzione raffreddato ad acqua e nell’intelligente concetto di parti condivise fra più modelli che ha fatto il suo debutto con l’agile roadster a motore centrale. Questo concetto è stato integrato nella 911 generazione 996, lanciata un anno dopo, e ha permesso a Porsche di tornare a generare utili.

gli interni bordeaux del modello speciale
particolari che distinguono il modello 25

Quindi la Porsche Boxster è stata una vera e propria “manna dal cielo” per le casse della casa tedesca, ma sarebbe un errore giudicare questo modello come una sorta di “vorrei ma non posso” oppure come fu definita all’epoca “la Porsche dei poveri” anche perchè chi guidò la prima serie ( e quelle attuali) ritrova in tutto e per tutto il DNA Porsche con annesso piacere di guida e qualità costruttiva, quindi i “puristi” del marchio devono molto a questa “piccola” grande auto che ha avuto l’onere e l’onore di salvare la Porsche, lei insieme alla Cayenne ma questa è un’altra storia…

A proposito dell'autore

Ho una grande passione per il mondo auto/moto mi affascina la tecnica, e amo guidare qualsiasi mezzo purchè abbia un motore!

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: