La conferenza stampa del giovedì ha aperto il fine settimana del GP d’Austria. Leclerc, Albon, Magnuessen e Perez hanno rilasciato le prime dichiarazioni del weekend.

Il Gran Premio d’Austria di F1 arriva subito dopo la Francia. Poco tempo disponibile per gli addetti ai lavori, con la conferenza stampa di questo pomeriggio che ha aperto le danze. I protagonisti sono stati Leclerc, Verstappen, Albon, Magnussen e Perez. Tanta attesa ovviamente per l’olandese, impegnato nel GP di casa per la Red Bull targata Honda, che lo scorso anno si impose precedendo le due Ferrari nel giorno del disastro Mercedes causa affidabilità.

Albon: ”L’ inizio di stagione è stato difficile per me. Lavorare con un team nuovo nella massima serie è una grande novità, ma ora mi sto abituando. La macchina sta crescendo anche se in Francia abbiamo sofferto, è importante estrarre prestazioni con gli ingegneri e migliorare insieme. Dobbiamo crescere e cercare di lottare contro gli altri team, la McLaren ora è molto forte ma spero che gli aggiornamenti ci riporteranno in alto”.

Perez: ”L’ultimo periodo è stato molto frustrante non riuscendo ad andare a punti, noi siamo qui per questo. Credo che veniamo da gare difficili, da Monaco in poi nel centro gruppo tutto è più complicato. Sono fiducioso che miglioreremo andando avanti nella stagione, la squadra è forte e siamo un giovani, non possiamo che progredire’‘.

Magnussen: ”In Francia è stato davvero difficile, avevamo grandi aspettative per la stagione e sembravamo competitivi dopo i test. Per alcuni week-end siamo andati forte in qualifica ma poi soffriamo molto in gara, anche se non so se è stata la peggiore della storia per la Haas quella in Francia. Storicamente anche in Messico facciamo fatica. Come feeling l’ultima gara è stata molto brutta. Credo che stiamo lavorando fortissimo e abbiamo capito la direzione dove concentrarci specialmente per far funzionare le gomme. Questa pista è stata buona in passato per noi quindi puntiamo ad un buon risultato“.

Leclerc: “Non posso dire quale sarà la differenza con la Mercedes qui, in Francia erano più forti specialmente in gara ma noi facciamo sempre il massimo. Nel finale Bottas stava soffrendo mentre noi andavamo ancora forte ma era molto difficile pensare di superarlo, abbiamo dato tutto e per me è stato un buon fine settimana. Continuiamo a lavorare fortissimo e sono positivo. Mi piacciono molto le piste corte come questa, non mettono maggior pressione rispetto alle altre“.

Verstappen: ”Non ho molte speranze di rivincere qui come lo scorso anno. Non è frustrante ma abbiamo bisogno di lavorare duro ed estrarre il massimo del potenziale dalla macchina. La macchina non era veloce in velocità di punta, mentre siamo al livello delle Mercedes nelle curve. Le Ferrari sono velocissime sui rettilinei, noi puntiamo a migliorare. Ci sarà molto tifo per me sulle tribune e voglio regalare a loro un grande risultato”.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: