Nel corso del Gran Premio d’Italia la bagarre che è capitata tra Max Verstappen e Lewis Hamilton nel corso del 25esimo giro alla prima variante ha abbondantemente dominato le prime pagine di siti e quotidiani nazionali e internazionali perché è una pagina di storia destinata a lasciare il segno. Così però nessuno ha fatto caso al rapporto tra Mazepin e Schumacher che è stato, stranamente, tra i più calmi mai occorsi, probabilmente il tutto è frutto della strigliata che il team principal della Haas Steiner ha dato ai due piloti dopo il Gran Premio d’Olanda quando durante le qualifiche quasi i due piloti sono andati vicini al contatto. 

A spendere parole di incoraggiamento nei confronti di Mick Schumacher è stato led pilota Berger che ha così commentato il GP d’Italia e l’intera stagione performato dal tedesco: 

Berger
Berger

“A volte Mick ha ragione, ma a volte anche Nikita ce l’ha. È una gara tra predatori e il compagno è il primo che vuoi e devi battere. Perciò tutti si lamentano e danno la colpa all’altro. Ho già detto a Mick: ‘Concentrati sul tuo grande obiettivo e non sprecare energie su questa rivalità‘. Anche perché sta facendo un buon lavoro, mostra prestazioni costanti. C’è tuttavia molta strada da fare per essere pronti per un top team“.

C’è anche da considerare che, come già qualcuno ha sottolineato, la Haas non gode di una ottima monoposto quindi se i due piloti della scuderia americana non lottano tra di loro, con chi lo dovrebbero fare?

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: