Maggio 2019. Le voci trovano conferma, la nuova  BMW Serie 1 viene presentata al pubblico.

La casa di Monaco di Baviera, stavolta, ha lanciato la bomba. Come tutti gli appassionati di auto ben sanno, la più piccola delle BMW ha sempre avuto la trazione posteriore. Con questa nuova versione, denominata F40, BMW ha deciso di abbandonarla in favore di una trazione anteriore più economica, semplice da progettare e meno ingombrante, a tutto favore dell’abitabilità, uno dei punti deboli dell’attuale Serie 1, l’amatissima F20/21. Economica, avete letto bene, ma avete per caso provato a configurare dal sito BMW la nuova Serie 1? ebbene, è più cara di 3/4000€, in confronto ai medesimi modelli della serie attuale. L’assurdo, per noi dall’altra parte della barricata, è proprio qui: BMW ha optato per una Serie 1 più economica per lei, non per i consumatori. I puristi della trazione posteriore, dopo aver ricevuto la dolorosa notizia del cambio di trazione, dovranno anche sborsare più soldi di quelli che finora (già tanti) hanno sborsato. Ovviamente sarà disponibile nella versione 4×4 xDrive.

La linea è sicuramente futurista – Linee moderne e da vera sportiva.

Paraurti e fiancate, almeno nella versione più amata, la M-Sport, contraddistinti da linee secche e spioventi, a dare slancio alla vettura. Dettagli neri e due grandi e ridisegnati reni, tipica cura ormonale delle nuove BMW, rendono il frontale molto sportivo e sicuramente gradevole alla vista, anche se molto simile a molte rivali e non. È buono anche il posteriore, con fari allungati verso il centro del portellone sul quale spicca la targa. Le versioni precedenti avevano la targa montata sul paraurti, in basso. Ora l’hanno spostata più in alto al centro del portellone. Altra scelta che la allinea alle altre sul mercato.

L'immagine può contenere: auto e spazio all'aperto

Gli interni sono cresciuti notevolmente.

Diciamoci la verità, pur essendo delle grandi macchine, le BMW in generale, hanno avuto, almeno nell’epoca recente, degli interni molto indietro con i tempi. Ora hanno fatto decisamente un passo avanti. Tecnologia e modernità. Reputavo gli interni BMW un grosso handicap, con le nuove linee però stanno recuperando terreno. Certo, c’è ancora margine di miglioramento, ma non gli si può accusare di non averci lavorato.

L'immagine può contenere: auto e spazio all'aperto

Guardando bene le foto, ho notato che la nuova F40 è più alta della vecchia, più grossa. Non capisco la scelta di Monaco, anche percè se volessi prendere una BMW “alta” prenderei una serie 2, o una tra la serie X. Avrei optato per una macchina più bassa e sportiva. Le indiscrezioni indicano inoltre che sarà disponibile solamente a 5porte. La F21 3 porte è addiritture una coupè.

Un ultima nota anche per il motore che è stato ruotato di 90° in posizione trasversale e non più longitudinale. E lo spazio nell’abitacolo ringrazia.

Premesso che vorrei vederla dal vivo e soprattutto provarla, la nuova F40 mi piace seppur con qualche dubbio. Pertanto le mie conclusioni sono molto semplici. Da possessore di BMW Serie 1, F20 reputo il passaggio a trazione anteriore un passo indietro. Ma vi spiego il perchè: per l’esclusività. Serie 1 era l’unica Hatchback con la trazione posteriore e ora andrà a perdere questo primato da sola, come una sorta di autogol. Ho i miei dubbi che si tratti di una strategia vincente, in un mercato che offre innumerevoli modelli tutti di buona qualità. Oggettivamente non penso che si paghi molto in termini di piacere di guida, si sta parlando di un’auto per tutti i giorni, un’auto che deve garantire comfort e buone prestazioni, non progettata per gareggiare in pista, così come la precedente del resto. Come già detto, sono contento che abbiano deciso, finalmente, di intervenire drasticamente sugli interni. Anche qui però mi sorge un dubbio, mi chiedo: perchè non osare? Perche non seguire le orme di Mercedes? Sempre secondo il mio parere, loro hanno fatto centro! In un futuro non troppo remoto, non mi stupirei se le vetture fossero tutto uno schermo. Il discorso prezzo, è un loro punto di forza. Sanno che la venderanno comunque, pertanto l’hanno tenuto alto. Se hanno anche meno costi di produzione, avranno anche più marginalità. Solo il tempo ci darà una risposta sicura.

L'immagine può contenere: auto e spazio all'aperto

In definitiva, la comprerei? Probabilmente sì. Penso che abbia tutte le carte in regola per essere un’ottima macchina. In fin dei conti non ha fatto altro che mettersi sullo stesso piano delle avversarie, per batterle in casa loro. La comprerò? Probabilmente no. Costa troppo.

E voi la comprereste?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: