La Ferrari F1 -75 estrema e anticonvenzionale ha davvero un arma nascosta ? Ecco l’opinione di Ross Brawn

Con lo stravolgimento del regolamento tecnico della Formula 1, una delle maggiori preoccupazioni che tormentava la federazione era certamente la possibilità che le scuderie potessero partorire vetture che giocassero con le zone grigie del regolamento, mettendo in crisi le linee guida dettate per la stagione 2022.
Cosa che, secondo Ross Brawn, non è avvenuta, scongiurando in qualche modo la possibilità di un 2009 2.0, annata particolare (anch’essa soggetta a un cambio regolamentare) in cui ci fu una scuderia capace di costruire una vettura geniale e ai limiti del regolamento: proprio quella Brawn GP capitanata dal vecchio Ross, in grado di conquistare sia il titolo piloti che quello costruttori.

Secondo l’ex ingegnere della Ferrari, tra le vetture scese in pista nei test pre-stagionali a Barcellona, è stata proprio la Rossa a presentare la monoposto più estrema (specialmente per quanto riguarda le pance), non in grado però, secondo lui, di creare un divario così importante con la concorrenza.
“Abbiamo lavorato al meglio sfruttando tutte le nostre conoscenze e le nostre convinzioni per evitare di avere lacune nei regolamenti.

” Queste le parole riportate da Brawn ai microfoni di F1 TV, dopo essere stato interpellato riguardo le vetture presentate a Montmelò.
“Abbiamo sempre tenuto a mente che qualcuno forse avrebbe potuto trovare la ‘pietra filosofale’. Un team comunque avrebbe tutto l’interesse nello svelare il più tardi possibile una soluzione potenzialmente vincente, così da dare meno tempo agli avversari per poterla copiare.
“Tuttavia, non mi aspetto un simile scenario, dato che abbiamo redatto una serie di regolamenti al quanto solidi.
“In Spagna nulla mi ha fatto pensare a qualcosa che potesse intaccare la filosofia di base di queste vetture, ma i nostri tecnici resteranno vigili e, nel caso in cui avessimo l’impressione che lo sviluppo di una monoposto stia andando verso una direzione che non ci convince, saremo pronti ad intervenire”. Questo il velato avvertimento che il direttore generale della Formula 1 ha voluto lanciare alle scuderie del circus.
“I sorpassi? I piloti hanno già notato come ora sia più facile seguire un avversario da vicino.
Riguardo quale fosse la vettura ad averlo sorpreso maggiormente, Brawn indica senza dubbi la F1-75:
“La Ferrari ha scelto una via parecchio estrema per le pance, ma anche nel sottoscocca ci sono soluzioni molto ingegnose. Comunque, i tecnici di tutte le scuderie hanno avuto un approccio brillante al nuovo regolamento.”

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: