Charles Leclerc nonostante nel 2019 vide sfumare la vittoria negli ultimi giri, è contento di tornare a Sakhir dove spera vengano confermati i progressi della SF1000.

Al sito della Ferrari Leclerc ha espresso le sue sensazioni in vista del Gran del Bahrain, in cui proverà a riscattare l’errore nell’ultimo giro della Turchia, per tornare sul podio ed aiutare la Scuderia di Maranello a lanciare definitivamente la sfida a Racing Point, Mclaren e Renault, nella classifica costruttori. “Il Gran Premio del Bahrain è una gara molto particolare, perché le caratteristiche del fine settimana fanno sì che lo scenario si modifichi continuamente”.

Leclerc Video

Il monegasco spiega su quali aspetti dovrà concentrarsi insieme alla Ferrari, per essere competitivi come a Portimao, Imola e Istanbul . “A inizio weekend la pista è sporchissima, piena di sabbia che arriva dalle zone desertiche circostanti. Man mano che si gira l’asfalto si pulisce e svela la propria abrasività che mette a dura prova le gomme”.

Leclerc anche se quest’anno si gareggia soltanto a Novembre ritiene che le condizioni della pista saranno fondamentali a Sakhir. “Anche luce e temperature sono in continuo cambiamento: si parte all’imbrunire, con asfalto molto caldo e il sole basso all’orizzonte, ma man mano che la gara progredisce il circuito diventa più freddo e bisogna avere la capacità di adattare la propria guida”.

Infine Leclerc parla della gara dell’anno scorso, che fu quella della sua definitiva esplosione conquistando la pole, e soltanto un problema tecnico sulla SF90 gli tolse il primo successo in Formula 1, e della SF1000 che spera dia nuove indicazioni positive in vista del 2021 alla Ferrari, e gli permetta di conquistare il quarto posto della classifica piloti.  “Ho bei ricordi dello scorso anno, anche se il finale non fu ideale. Speriamo di continuare il trend delle ultime gare che ci ha visto via via più competitivi”.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: