La Ferrari ha ottenuto in Turchia un risultato decisamente sorprendente. Dopo le prove libere e le qualifiche nessuno si sarebbe aspettato un terzo e un quarto posto in gara con una gara così solida. Nella seconda parte di questa stagione 2020 il Cavallino ha reagito d’orgoglio, e le prestazioni sono migliorate man mano.

Certo, non è abbastanza. Al di là di come andranno gli ultimi 3 round del Mondiale, a Maranello c’è da riflettere per il prossimo anno. Nonostante ciò, c’è ancora qualcosa per cui combattere: il terzo posto nel costruttori. Non sarà impresa facile, ma Leclerc e Vettel faranno il possibile, SF1000 permettendo. I limiti dell’ultima monoposto Ferrari sono tanti, e la competitività per gli ultimi appuntamenti è tutta da vedere.

Raggiungere il terzo o il quarto posto per la rossa, ma non bisogna sottovalutare le altre Scuderie.

F1 Racing point Mercedes copia

3) Racing Point – 154 Punti

Il team di proprietà Stroll quest’anno ha scatenato subito polemiche, a causa del design identico alla Mercedes W10. A protestare subito c’è stata la Renault, e in seguito la FIA ha deciso di penalizzare l’Ex Force India con -15 punti nel campionato costruttori. Uno dei problemi riscontrati in questa stagione è stata sicuramente la costanza. Perez e Stroll hanno avuto ottime chance di segnare punti importanti in alcuni gare, però fallendo. Esempio lampante l’ultimo GP in Turchia, dove Perez ha agguantato il secondo posto, mentre Stroll dopo aver fatto la pole si è perso in gara. Complice anche una pessima strategia (non la prima volta questa stagione) il canadese ha concluso la gara nono. Se vorranno mantenere il terzo posto dovranno migliorare proprio questo aspetto. Più concretezza.

GP Toscana new nose Mclaren

4) McLaren – 149 Punti

Dopo un’inizio di stagione fantastico per il Team di Woking sono arrivate diverse difficoltà. Tra aggiornamenti non funzionanti e PU Renault che ogni tanto fa i capricci la McLaren ogni tanto si è persa. Un enorme plauso qui va ai due piloti. Sainz e Norris hanno fatto i salti mortali per ottenere più punti possibili sbagliando poco e rimediando ai limiti della MCL35. Occhio per il prossimo anno, con l’arrivo del motore Mercedes e di Danny Ric. Al di là di come andranno queste gare, a Woking il futuro sembra sorridere.

Alonso Renault

5) Renault – 136 Punti

Fino alla Turchia sembravano loro i principali candidati per il terzo posto finale. Aggiornamenti funzionanti e tanta costanza per Ricciardo e Ocon, nonostante qualche problema tecnico di troppo per il secondo. Nella trasferta a Istanbul , però, la grande delusione: un punto conquistato e la caduta al quinto posto. I due podi di Ricciardo questa stagione sono stata una vera e propria liberazione per il TP Cyril Abiteboul, tatuaggio a parte. I Francesi hanno voglia di tornare in alto, e in questi ultimi round spingeranno al massimo. Nella speranza che la RS20 li assista nell’impresa.

F1 - Novità fondo Ferrari, si prova per il 2021
Diffusore posteriore Ferrari

6) Ferrari – 130 Punti

Torniamo dove abbiamo cominciato il discorso. Una stagione partita malissimo per poi risollevarsi pian piano, fino ad arrivare ai 27 punti conquistati in Turchia. Assai Difficile, ma non impossibile, sopratutto con due piloti del calibro di Leclerc e Vettel, ormai con la valigia in mano. E immaginiamo non abbia proprio voglia deludere i suoi tanto amati Tifosi.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: