Sebastian Vettel spera che la Ferrari in Bahrain si confermi sui livelli delle ultime gare, e gli permetta di lottare per il podio come in Turchia.

Al sito della Ferrari Vettel ha presentato il Gran Premio del Bahrain in cui proverà a ripetere la splendida prestazione di Istanbul, ed aiutare la Scuderia di Maranello a completare la rimonta nella classifica costruttori, e ridurre il distacco dalla sua futura squadra, la Racing Point.

Vettel

“Il circuito di Sakhir è da sempre un test impegnativo tanto per i piloti che per le vetture. Per noi che guidiamo c’è il tema delle temperature ambientali che, sorgendo questa pista nel deserto, in certi momenti della giornata sono veramente molto elevate”.

Il tedesco spiega cosa servirà alla Ferrari per essere veloce anche a Sakhir, che in base a quanto visto durante il mondiale, non si adatta alle caratteristiche della SF1000. “Per quanto riguarda le monoposto, le caratteristiche della pista mettono in risalto le doti di trazione e costituiscono un banco di prova per i freni che sono molto stressati nell’arco del giro”.

Vettel inoltre ritiene che gareggiare a Sakhir a Novembre invece che come al solito in primavera, non dovrebbe essere una variabile in questo week end. “Noi piloti chiamiamo questo tipo di tracciato ‘stop&go’ a causa delle continue frenate secche seguite da brusche accelerazioni. Non abbiamo mai gareggiato in Bahrain così avanti nella stagione anche se, guardando i dati delle temperature, le condizioni non dovrebbero essere troppo diverse”.

Infine Vettel spera che la SF1000, con gli aggiornamenti sia più competitiva di altre gare disputate su circuiti simili, e sia veloce come la SF90 l’anno scorso, e gli permetta di ripetere le gare del 2017 e 2018 quando portò alla vittoria la Ferrari,  e salire nuovamente sul podio. “Abbiamo visto che la nostra vettura ha fatto dei progressi nelle ultime gare e sono curioso di verificare anche su questa pista il nostro livello di competitività”.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: