Dopo le dimissioni di Mattia Binotto di fine novembre e le speculazioni circa il suo successore, arriva l’ufficialità: il 54enne Frédéric “Fred” Vasseur , che lascia l’Alfa Romeo, è il nuovo team principal.

I vertici del Cavallino avevano sondato diverse figure, fra tutti anche Andreas Seidl della McLaren e un alto dirigente tedesco del reparto Motorsport della Porsche. Vasseur vanta una lunga esperienza nelle categorie giovanili delle corse dove ha visto crescere futuri campioni, come Lewis Hamilton e Nico Rosberg.

È un uomo dai molti interessi e ha fondato insieme a Nicolas Todt (manager di Leclerc) l’Art Grand Prix, squadra presente in F3 e Formula 2. Propeio con Charles ha un ottimo rapporto, è stato lui infatti a farlo esordire in F1 nel 2018 con l’Alfa-Sauber. Una stagione di transizione prima di passare alla Ferrari.

Ingegnere di formazione, ma prevalentemente uomo di pista, è molto abile nel costruire relazioni. Lo conosce molto bene anche Toto Wolff, capo della Mercedes di cui è stato testimone di nozze.

Vasseur ha una laurea in ingegneria aeronautica ma non è un tecnico «puro», piuttosto un gestore di squadre e di aziende. Con la sua Spark Technologies produce telai e vetture per la Formula E. È amico di Carlos Tavares, amministratore delegato del gruppo Stellantis, condividono una passione comune: quella per l’auto d’epoca da corsa.

vasseur Ferrari
vasseur Ferrari

LE PRIME PAROLE DA TP

«Sono molto felice e onorato di assumere la guida della Scuderia Ferrari come Team Principal. Per me, un appassionato di motorsport da tutta la vita, la Ferrari ha da sempre rappresentato l’apice del mondo delle corse. Non vedo l’ora di lavorare con il team talentuoso e appassionato di Maranello, per onorare la storia e l’eredità della Scuderia e per conseguire dei risultati per i nostri tifosi in tutto il mondo».

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: