In un’intervista concessa da Mattia Binotto al giornalista Sky Carlo Vanzini è stato annunciato che la colorazione resterà rosso opaco. L’11 febbraio verranno tolti i veli.

Il mondiale 2019 è appena terminato ed è già tempo di pensare al futuro. Il team principal della Ferrari, Mattia Binotto ha comunicato che la presentazione della nuova monoposto avverrà l’11 febbraio. In un’intervista concessa al giornalista Sky Carlo Vanzini, l’ingegnere ha anche rivelato che la colorazione resterà rosso opaco esattamente come nel caso della SF90.

Ecco le parole di Binotto alla cena di Natale del Cavallino: ”Lanceremo la macchina molto presto. Penso che potremo essere i primi. Il motivo per cui stiamo anticipando la presentazione è che, dopo aver provveduto all’omologazione della macchina, abbiamo intenzione di svolgere un intenso programma di test al banco. Abbiamo puntato alla ricerca del massimo carico aerodinamico per avere più spinta verticale. È evidente che non riusciremo a produrre le più alte velocità massime per l’incremento della resistenza all’avanzamento, ma contiamo di migliorare la percorrenza in curva. All’inizio del 2019 eravamo a sei decimi dalla Mercedes e a fine stagione siamo arrivati a due decimi. Un grande salto, ma che non è bastato”.

Per vincere bisognerà essere perfetti e di fronte avremo gli avversari più forti che la Ferrari ha mai incontrato. Abbiamo concluso la stagione con la Mercedes che ha vinto ad Abu Dhabi e lo ha fatto in modo netto, facendo la pole e vincendo la gara con una discreta facilità.La pista sicuramente si adattava molto bene alla loro vettura, ma ancora una volta si è mostrato quanto siano avanti come prestazione generale e quanto lavoro abbiamo ancora da fare”.

Quando uno pensa al 2020, deve partite da lì: prima di superarli, bisogna pensare di raggiungerli, per poi fare ancora meglio. E’ un tema di stabilità, di pazienza, d’investimento, perché ogni ciclo vincente si costruisce anche nel tempo. Credo che abbiamo i talenti, ma che c’è ancora molto lavoro da fare. E per tutto questo ci vuole del tempo”. Binotto ha poi commentato il colore opaco: ”Puntiamo al massimo risparmio di peso, sebbene sia stato aumentato il peso minimo dalla FIA di 2 kg tra le preoccupazioni del team.

Anche Louis Camilleri ha parlato della nuova stagione: ”Ovviamente nel 2020 il budget avrà un incremento significativo, perché la squadra dovrà lavorare su due monoposto; lo sviluppo di quella 2020 e in parallelo la nascita di quella 2021. Dunque i costi saranno più alti, così come gli investimenti. Ma non dirò in quale percentuale saranno ripartiti, né darò dei numeri“.

Appuntamento dunque all’11 febbraio, con il filming day a Barcellona della settimana successiva che farà alzare il sipario sulla stagione 2020.

 

 

 

McLaren pianifica un grande passo avanti con il nuovo simulatore

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: