Silverstone 14 Luglio…ennesima prova da dimenticare per Sebastian Vettel.

Niente da fare per il pilota tedesco della Ferrari. Sembra proprio girare tutto per il verso storto e iniziano a salire i dubbi di tutti gli appasionati.

Ma niente niente il Vettel che tanto ha vinto con la Red Bull, forse è stato sempre sopravvalutato? La Red Bull infondo in quel periodo era l’auto da battere e davvero non c’era gara con la concorrenza.

I dubbi salgono perchè la brutta manovra di oggi ai danni di Verstappen, e diciamocela tutta…ma quanto abbiamo “goduto” (passatemi il termine) per il tamponamento dell’olandese, è sembrata quasi una manovra da novellino.

 

Lo spazio non c’era ed era ben chiaro, poi mettici che Verstappen ha frenato prima e il gioco è fatto.

Ora è il momento di decidere in casa Ferrari, non è possibile fare strategie a discapito di Leclerc quando poi è l’unico che porta i punti a casa.

36 milioni di differenza di ingaggio poi sono davvero un enormità come i 39 dati ad un pilota che ne ha fatti spendere e perdere di più alla truppa di Maranello.

E’ ora di cambiare rotta per tutta la truppa rossa e non si può aspettare una manna dal cielo o eventi stile Schumacher a Silverstone per puntare su un altro pilota (non auguro assolutamente nessun infortunio per Vettel sia chiaro ma ho voluto estremizzare il concetto).

Chiudo con una domanda.

Binotto…ma è ancora Vettel il primo pilota per quest’anno?