Dopo aver svolto una qualifica fantastica, il giovane monegasco si ripete in una gara piena di duelli al limite con Max Verstappen e Pierre Gasly,confermando il 3^ posto, miglior risultato possibile per una Ferrari che è ancora troppo lontana dalle Mercedes per giocarsi la vittoria su piste del genere.

Fin subito dai primi giri Leclerc ha dovuto difendersi da uno scatenato Max Verstappen, che nonostante avesse gomme più dure del ferrarista, è sembrato essere più veloce, ma con frenate al limite, traiettorie diverse e tanto coraggio, il talento monegasco ha saputo difendersi dagli attacchi dell’olandese, rimanendo davanti fino al primo pit stop, effettuato in contemporanea dai due giovani fenomeni a Silverstone.

Nonostante la sosta più lenta effettuata dagli uomini di Maranello rei quindi di aver fatto uscire la SF90 di Leclerc dietro Verstappen, il ferrarista, con un guizzo inaspettato, si riporta davanti all’olandese due curve più tardi.

Durante la Safety Car causata dall’uscita di Antonio Giovinazzi, il muretto Ferrari decide di far rientrare Vettel (che non si era ancora fermato) e di far attendere Leclerc un giro fuori, per poi farlo rientrare e mettere le hard. Mossa fatale che costa al monegasco non solo la posizione su Verstappen ma anche su Pierre Gasly il quale si era fermato molti giri prima.

Tornato in pista sesto, Leclerc prova subito l’attacco su Verstappen, il quale lo colpisce leggermente ma abbastanza per fargli perdere diverso terreno. L’olandese della Red Bull, dopo aver passato il suo compagno di squadra, si mette a caccia di Sebastian Vettel diventato terzo grazie alla sosta durante il regime di Safety Car, mentre il monegasco della Ferrari si trova ancora dietro Gasly. Con una manovra stupenda all’esterno, Charles Leclerc supera il francese della Red Bull mettendo così Verstappen nel mirino.

Il fenomeno olandese però, ha più passo della Ferrari di Vettel ma dopo averlo superato, il pluricampione del mondo tedesco sbaglia il punto di frenata, finendo per colpire Verstappen e mandarlo fuori pista, compromettendo la gara di entrambi.

Leclerc così si aggiudica il suo quinto podio stagionale, mettendosi a sole tre lunghezze da Vettel nel mondiale piloti. Nonostante la vittoria di Lewis Hamilton nel suo Gran Premio di casa, nei nostri occhi scorrono le immagini della gara del monegasco, che con difese splendide al limite dell’impossibile, con attacchi inaspettati e sorpassi rischiosi, sta facendo emozionare tifosi e addetti ai lavori, facendoci credere che se avesse una macchina davvero competitiva su tutte le piste, lotterebbe per il mondiale e sarebbe una spina nel fianco del fenomeno inglese e delle frecce d’argento.