Dopo le tante polemiche girate intorno al Gran Premio d’Arabia Saudita e in particolare sulle due penalità a Max Verstappen, il campione del mondo di Formula 1 Damon Hill crede che il pilota della Red Bull non abbia fatto nulla di sbagliato.

Mentre i commissari di gara della FIA hanno penalizzato Max Verstappen ben due volte durante un avvincente ma caotico Gran Premio inaugurale dell’Arabia Saudita, il campione del mondo di Formula 1 Damon Hill la pensa diversamente in merito alle tante polemiche girate intorno all’olandese. La gara sul nuovissimo e scoraggiante circuito di Jeddah Corniche è stata piena di polemiche, innescate dal pesante incidente di Mick Schumacher alla curva 22 che ha provocato una safety car e poi una bandiera rossa.

Quello che ne ha seguito è stato un vero caos con altri due incidenti – Sergio Perez e Nikita Mazepin, e i vari nervosismi da parte di Red Bull e Mercedes.

Probabilmente il punto più controverso è stato quando, dopo aver tagliato la pista, a Verstappen è stato detto dalla sua squadra, agli ordini dei commissari di gara, di consentire “strategicamente” ad Hamilton di passare. Il pilota della Red Bull si è preso il suo tempo per rispettare l’ordine mentre impiegava “trucchi” per mantenere la Mercedes dietro.

Questo, ovviamente, è stato dopo che la Mercedes ha giocato sporco costringendo Valtteri Bottas a trattenere Verstappen quando i box si sono riempiti dopo l’incidente di Schumacher. L’auto 77 ha strisciato quasi fino al suo primo pitstop, sostenendo sfacciatamente la Red Bull.

Riguardo al cosiddetto “brake-test” e agli incidenti che hanno portato alle penalità, Hill ha detto: “Spetterà al pilota che sta lasciando che l’altro passato lo faccia nel modo più sicuro possibile. Ma non riesco davvero a capire cosa abbia fatto di sbagliato Max. Potrebbe aver rallentato bruscamente, ma penso che Lewis fosse nervoso all’idea di andare al suo fianco”, ha riassunto il campione del mondo di F1 del 1996.

Con la vittoria dell’inglese, la coppia rivale ora è a pari punti in vista del finale di stagione del Gran Premio di Abu Dhabi.

“Questa gara ha lasciato un sentimento amaro tra i due piloti. – ha continuato Hill – Ci sono alcune persone che guidano senza alcun compromesso e Max è una di quelle persone. Ma è molto abile. Lewis non è intimidito ma è molto diffidente nei confronti di Max.

Se Lewis non ha ottenuto le informazioni, è possibile che abbia frainteso la situazione. Ma c’è stata un’improvvisa decelerazione… Ma penso che Lewis non sapesse cosa stesse succedendo. Perché dovresti guidare nel retro di un’auto? Ma forse Lewis non ha interpretato bene la situazione”, ha calcolato Hill.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: