Lewis Hamilton,in procinto di conquistare il suo sesto titolo mondiale,indica la scuderia di Maranello come una possibile opzione per il suo futuro.

Lewis Hamilton e Ferrari insieme sono il sogno proibito di tanti tifosi e negli ultimi anni si è parlato molto di questo avvicendamento tra l’anglo-caraibico e la scuderia di Maranello. Tuttavia tale avvicendamento è parso ai più un avvenimento da fanta Formula 1 e di difficile realizzazione.

Il campione britannico è ormai ad un passo dalla conquista del suo sesto titolo mondiale, arrivando a -1 dalla leggenda targata Michael Schumacher: chissà che non sia ciò a voler spingere Lewis a cercare di conquistarsi il posto di leggenda con i colori della Rossa.

Hamilton

“Se ad un certo punto della mia vita dovessi sentire il desiderio di cambiare, allora la Ferrari potrebbe essere potenzialmente un’opzione ha dichiarato Hamilton sul sito ufficiale della Formula 1.

Lewis, nonostante durante il weekend di Monza sia stato bombardato di fischi dai tifosi italiani durante la cerimonia del podio, ritiene di avere un buon rapporto con i tifosi della Ferrari e comprende la motivazione di tale gesto.

“Io credo che i fischi siano da mettere in relazione al fatto che la Ferrari non vince il titolo dal 2007, e che io ho vinto gli ultimi anni. Ma, più passa il tempo, più i fan della Ferrari mi scrivono e dicono: ‘tifo la Rossa ma ti rispetto molto’. Le cose possono cambiare”.

Un possibile futuro di Hamilton in Ferrari si scontra con le decisioni della stessa Ferrari: nel team di Maranello c’è il giusto mix di esperienza (Vettel) e della presenza di un giovane dalle belle speranze (Leclerc).

“Ma adesso hanno due grandi piloti lì (Ferrari) e sono sicuro che sono contenti della nuova giovane stella che sta arrivando” ha continuato Lewis- “Sono davvero entusiasta di vedere come Leclerc progredirà…”

Lewis Hamilton

Recentemente, il team principal della Ferrari Mattia Binotto aveva speso parole per il futuro dei piloti Ferrari, compreso un eventuale passaggio di Hamilton nella scuderia italiana.

“Hamilton in Ferrari? Mi fa piacere che abbia fatto apprezzamenti per la Ferrari come tanti piloti. Prenderemo la decisione migliore – aveva precisato l’italo-svizzero – Siamo contenti della nostra coppia di piloti. Uno giovane, su cui stiamo investendo, e l’altro più esperto e titolato. Non sono una prima e una seconda guida.

Il futuro? Con Seb ci siederemo al tavolo per capire le sue intenzioni e confrontarle con le nostre. Non c’è motivo di separarsi, ma da qui alla prossima primavera potranno succedere tante cose. Dall’altra parte c’è la sicurezza di avere un giovane di talento già sotto contratto a lungo termine”.