F1 Il 2020 per la Ferrari è stato tutto tranne che buono, ma questo lo sappiamo già. Ora non ci resta che guardare al 2021, ma ancora più al 2022.

Mattia Binotto si è assunto tutte le responsabilità del caso, ammettendo che il suo vero errore è stato quello di non cambiare organizzazione Ferrari F1 prima.

Formula 1 Ferrari Binotto

“Il nostro campionato è stato da 4 in pagella. La mia colpa è stata quella di non dare una sterzata prima: doveva cambiare l’organizzazione da subito. Il mio tempo a Maranello non è infinito e dipenderà dai risultati. L’obbiettivo per il prossimo anno è arrivare almeno terzi fra i costruttori.”

La nuova SF21 sarà dunque una monoposto con qualche aggiornamento che mira a risolvere i problemi della SF1000 seguendo i regolamenti per il 2021. C’è comunque molto ottimismo per quanto riguarda il nuovo motore.

“Non è realistico pensare di recuperare il gap con i Top Team in così poco tempo e con gli sviluppi bloccati. Avremo un motore tutto nuovo di cui siamo molto soddisfatti, e anche un’aerodinamica rivista. Non ci possiamo permettere un altro 2020 e reagiremo, perché questa squadre in passato ha dimostrato di stare in alto. Nel 2022 con la svolta regolamentare saremo certamente competitivi.”

C’è grande attesa anche per il debutto di Carlos Sainz, che a Gennaio farà qualche giro a Fiorano con la Monoposto del 2018. Il Team Principal ha confermato che non ci sarà nessuna seconda guida: i due saranno liberi di lottare in pista, ovviamente con un certo limite.

🏎Vuoi restare sempre aggiornato sul mondo della Formula 1 grazie a newsf1.it ? 🏎
ENTRA NEL NOSTRO CANALE TELEGRAM!
Potrai leggere i nostri articoli e anche confrontarti direttamente con appassionati come te. Ti aspettiamo!

Telegram

Link per l’iscrizione: https://t.me/newf1it

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: