Giornata di prove libere qui sul Red Bull Ring all’insegna delle Mercedes e del tempo incerto. Le due Frecce d’argento si impongono infatti in entrambi i turni di prove libere, con Rosberg che supera Hamilton in tutte e due le sessioni.

FP1 al via questa mattina per un primo assaggio del nuovo manto d’asfalto  molto scivoloso che obbliga tutti i piloti a prendere confidenza con le nuove condizioni. Molti i lunghi di cui un po’ tutti si sono resi protagonisti e un incidente per Verstappen che ha saggiato per due volte i nuovi cordoli del circuito di Spielberg (di cui si è molto lamentato), rimediando un danno all’alettone anteriore e una rottura alla sospensione che l’ha costretto a insabbiare la sua RB12.

Nel pomeriggio FP2 funestate dal tempo inclemente, con un acquazzone improvviso che si è rovesciato sul circuito con una pioggia torrenziale che ha di fatto interrotto la sessione e tutti di corsa a riparare ai box  Prima della pioggia un fuori pista per Raikkonen quasi finito a muro per l’asfalto viscido. Passato il temporale di nuovo in pista con il sole e gomme intermedie su pista che ormai andava asciugandosi. Un fuori pista anche per Sebastian Vettel causato da un bloccaggio delle gomme posteriori in frenata causato da un errore nel settaggio del ripartitore di frenata.

Nella classifica di giornata la Ferrari di Vettel è staccata di 6 decimi dalle Mercedes (più staccato Raikkonen), un ritardo che causa qualche preoccupazione in vista di qualifiche e gara. Sembra che i due ferraristi non abbiano ancora usato i nuovi motori con l’evoluzione dell’MGU-K portati per questo weekend con la modifica alla parte elettrica costata uno dei token rimasti per lo sviluppo della power unit. Sperando di poter colmare il distacco nella giornata di domani Vettel si è comunque dichiarato soddisfatto per il lavoro svolto e non ha dato molto peso all’incidente che gli ha fatto perdere solamente pochi minuti finali della sessione. Più pensieroso Raikkonen che non è riuscito a completare una simulazione di qualifica anche a causa delle condizioni meteo che hanno condizionato il lavoro di giornata.

Soddisfatto della giornata e delle modifiche alla pista (asfalto e cordoli) invece Nico Rosberg, pole man virtuale di giornata che ha parlato del fattore graining come elemento determinante per la gara. Felice del lavoro svolto anche Hamilton, finalmente (fino a questo momento) libero da noie tecniche e sfortuna.

La lotta per le qualifiche domani sarà serrata, con una sfida a tutto campo dietro le Mercedes con le Force India apparse in ottima forma su questa pista che ben si adatta alla loro vettura. Il weekend inizia già in salita per Vettel, che dovrà scontare 5 posizioni di penalità in griglia per la sostituzione del cambio.

Da questo weekend inoltre una nuova procedura della FIA misurerà le pressioni delle gomme sulle ruote prima che siano montate sulla vetture per evitare dispute riguardo a sistemi più o meno leciti utilizzati dalle scuderie per abbassare le pressioni minime indicate da Pirelli, peraltro innalzate proprio per questo weekend.

Domani dalla FP3 e poi dalle qualifiche avremo le prime risposte con l’incogmita meteo.

Qualifiche domani alle ore 14, con la nostra diretta twitter dal nostro inviato @stefanodenicolo.

di Stefano De Nicolo’

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: