A Maranello l’obiettivo è diversificare e lanciare prodotti inaspettati sul mercato. La Ferrari SF90 Stradale sarà solo la prima di tante vetture innovative del Cavallino.

Se la Ferrari SF90 Stradale, la prima auto del Cavallino ad avere un sistema ibrido plug-in, vi ha lasciati senza parole, preparatevi ad un futuro sorprendente per il celebre marchio italiano. L’unione del motore benzina V8 4.0 biturbo da 780 CV con tre potenti unità elettriche della SF90 Stradale ha aperto dei nuovi orizzonti a Maranello. Enrico Galliera, responsabile commerciale e marketing del Cavallino, ha spiegato: “Ciò che cerchiamo di fare è diventare molto meno prevedibili. Stiamo riprogettando i nostri prodotti per il futuro”.

In un’intervista rilasciata al magazine britannico Autocar Enrico Galliera ha espresso il suo entusiasmo per la crescente domanda di auto e in merito alla SF90 Stradale ha dichiarato: “Non era prevista nella nostra precedente offerta, è un’auto completamente nuova, dotata di nuova tecnologia, un nuovo segmento”.

Oltre alle nuove F8 Tributo e la SF90 Stradale, la Ferrari potrebbe presto rinnovarsi con 3 nuovi modelli. L’introduzione di un modello SUV, ribattezzato “FUV”, nel 2022 potrebbe rappresentare il definitivo punto di rottura con il passato con una offerta più ampia e differenziata. L’obiettivo è attrarre clienti diversi: “Per esempio, la Portofino non è necessariamente il top di Ferrari, ma è più elegante e confortevole. Molti vogliono una Ferrari ma ne temono le prestazioni elevate. Il nostro motto è: Ferrari diverse per ferraristi diversi”, ha spiegato Galliera.

L’idea di fondo, confermata da Enrico Galliera, è quella di promuovere la realizzazione di nuovi modelli che aprano a nuovi segmenti. Più profitti e una produzione allargata sino a 15.000 unità all’anno.

SF90 Stradale

La crescita arriverà dai nuovi segmenti e ci aspettiamo di crescere soprattutto con i modelli più esclusivi: ad esempio con la SF90, che ha un prezzo più elevato del 25% rispetto al resto della gamma”, ha chiosato Galliera.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: