Ferrari F1 – Pole per Leclerc: “Ma in gara sarà dura”. P5 per Sainz: “Peccato, per evitarlo ho perso la macchina”

Al termine delle qualifiche del Gran Premio dell’Azerbaijan seconda magia di Charles Leclerc che conquista un’altra pole position dopo quella di Monaco. La seconda Ferrari di Carlos Sainz scatterà dalla quinta posizione. Anche lo spagnolo è sembrato avere il passo per fare meglio ma il suo ultimo tentativo è stato ostacolato dall’incidente di Tsunoda.

Un incredulo Leclerc analizza il giro che gli ha consentito di conquistare la sua nona pole in carriera: “In due, tre curve ho commesso degli errori, poi ho avuto una grande scia di Lewis Hamilton” ha dichiarato a Sky Sport F1. “Ma stavo migliorando prima della bandiera rossa, sono molto felice”, in riferimento al secondo tentativo poi non concluso per l’incidente del giapponese dell’Alpha Tauri. Il pilota monegasco resta però cauto in ottica gara: “La macchina mi ha dato una buona sensazione, penso che Mercedes e Red Bull abbiano qualcosina di più. Speriamo domani di mantenere la prima posizione ma sarà difficile”.

Sainz Ferrari
Sainz Ferrari

Altro sabato dolce e amaro per Carlos Sainz. Felice per il comportamento della sua SF21 ma consapevole che avrebbe potuto ottenere un risultato migliore in griglia: “Peccato, il giro stava andando bene”, il commento a caldo del pilota spagnolo. “Non sapevo cosa fare per evitarlo e ho perso la macchina, mi sono distratto. Purtroppo sono due gare che c’è qualcuno che sbatte davanti a me e non possiamo sfruttare il potenziale della macchina”. Il riferimento è a Yuki Tsunoda a muro mentre stava arrivando proprio il pilota della rossa di Maranello che per evitare la collisione ha perso il controllo sbattendo nella via di fuga. Alla domanda su come valutare la sua crescita all’interno del nuovo team lo spagnolo ha replicato: “Datemi ancora un paio di gare per capire esattamente quanto sia migliorato”.


A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: