Dopo aver saltato il Gran Premio di Turchia 2021, il Team Principal della Ferrari Mattia Binotto prevede di saltare più gare per concentrarsi sullo sviluppo della vettura del team nel 2022, fiducioso che il direttore di gara Laurent Mekies possa fare un ottimo lavoro.

Altre due assenze per Mattia Binotto ma ben giustificate: visionare gli sviluppi della vettura del 2022. Il team principal della Ferrari ha parlato con il sito web ufficiale della Formula 1 spiegando come intende gestire il suo tempo da ora fino alla fine della stagione nel modo migliore per dare priorità allo sviluppo della Red Car del prossimo anno.

In Turchia abbiamo assistito ad un ottima Ferrari grazie anche al debutto del suo propulsore aggiornato sulla vettura di Carlos Sainz, dopo che Charles Leclerc ha ricevuto la sua in Russia.

Binotto a tal proposito ha dichiarato: “Questa è una delle gare a cui volevo tornare a casa. Ovviamente il calendario è cambiato un paio di volte dall’inizio, quindi ho cambiato un po’ i miei piani, ma sicuramente la Turchia era uno di questi. Salterò almeno altre due gare prima della fine della stagione. Al momento sto pianificando Messico e Brasile”.

Saltare tutte queste gare è per una buona ragione, dato che il boss della Ferrari ha una pila di compiti da svolgere a casa, sviluppare l’auto che schiererà nel 2022 e su cui ha riposto tutte le sue speranze di rinascita.

“Il motivo che riguarda Messico e Brasile, oltreoceano, è perché è un lungo viaggio, mentre qui a Maranello c’è molto da fare. C’è un intero team da gestire, sia il telaio che la power unit, e l’intera organizzazione. In termini di sviluppo 2022 siamo sicuramente in una fase critica, dove il tempo si avvicina sempre di più”, ha avvertito Binotto.

L’italiano di origini svizzere ha ammesso: “Mi mancano le reti nel paddock, ma Laurent Mekies può fare un ottimo lavoro.”

“Sono molto contento di come sta gestendo l’intera squadra quando non sono lì, quindi sono molto contento di questo”, ha detto elogiando Mekies. “Mi è stato detto anche che il volo per Istanbul è stato molto accidentato, quindi sono molto felice di saltare!”.

La Ferrari è bloccata in una lotta per il terzo posto nella classifica costruttori con la McLaren e si trova al momento a 7,5 punti dal team di Woking con sei gare rimanenti per quest’anno.

A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: