Dopo l’incredibile, e certamente indimenticabile, complesso Gran Premio di Abu Dhabi che ha incoronato Max Verstappen come campione del mondo, la Mercedes ha presentato una serie di ricorsi, indignati da tutto ciò che accadde. Ma l’episodio che più è caduto sulla bocca di tutti, è il silenzio nel quale Lewis Hamilton si è ritirato, sparendo dai social e dalla circolazione.

Le voci circolate circa un suo ritiro, sono diventate sempre più consistenti giorno dopo giorno.

All’epoca Toto Wolff, team principal della Mercedes, disse: “Spero davvero che lo vedremo di nuovo. È la parte più importante del nostro sport. Sarebbe una vergogna per tutta la Formula 1 se il miglior pilota decidesse di mollare a causa di decisioni oltraggiose”.

Tuttavia, parlando oggi a BBC Radio 4 in occasione del lancio della Mercedes W13 2022 del team, Wolff non ha ammesso alcun dubbio sul ritorno o meno di Hamilton: “Conosco Lewis da così tanto tempo e non sono mai stato preoccupato, anche se devi rispettare il pilota e la sua delusione dopo un finale di quel genere.

Masi licenziato, il pensiero di Wolff

“Come tutti noi, c’è stato uno shock iniziale. Non abbiamo mai visto niente del genere, quindi ha dovuto lasciare, liberare la sua mente e pensare a qualcos’altro, e iniziare a lavorare su quegli eventi e trovare una soluzione.

A Radio 5 Wolff ha aggiunto che “non è qualcosa da cui in qualche modo ci riprenderemo” e ha negato che il ritorno di Hamilton fosse subordinato alla rimozione di Masi dal ruolo di Direttore di Gara.

Sempre dal lancio Reuters riporta che il presidente della FIA Mohammed Ben Sulayem, giovedì ha svelato una serie di modifiche alle procedure arbitrali. Questi includevano la nomina degli esperti Niels Wittich ed Eduardo Freitas come direttori di gara alternati.

Sul tema Wolff ha commentato: “Certo il ruolo di direttore di gara non è facile. Ora, avere due ragazzi molto esperti lassù, va bene, ma la struttura di supporto che è stata costruita attorno a loro è essenziale.

Credo che negli ultimi due anni abbiamo visto un po’ di stile libero nell’interpretazione del regolamento”, ha aggiunto il team boss Mercedes.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: