Verstappen ed Hamilton sono distanziati di pochissimi punti in classifica, ma chi dei due ha maggiori possibilità di vincere il titolo? Il Paul Ricard, domenica prossima, darà molte risposte a tanti interrogativi.

Dopo due GP su circuiti cittadini, la Mercedes è uscita con le ossa rotte dal duello con la Red Bull Racing. Il mondiale è un’affare a due, ovvero Max vs Lewis. Il vantaggio di Verstappen avrebbe potuto essere più ampio, a Baku il fato ha prima tolto a Max l’ennesima vittoria stagionale, finendo poi per pareggiare i conti pochi minuti dopo. Due eventi sfortunati, molto più evitabile quello accaduto a Lewis Hamilton che alla ripartenza della corsa aveva già in pugno una importante manciata di punti.

Fino a quel momento avevamo fatto una gara forte – ha dichiarato Verstappen a Sky Sports F1, tornando sull’incidente di Baku – cercando di pareggiare i tempi che facevano dietro. Abbiamo perso un sacco di punti, avremmo potuto allargare il divario in campionato. Che questo succeda così vicino alla fine della gara è frustrante”.

Dello stesso avviso, Lewis Hamilton, che ha ammesso che Baku “è una gara difficile da digerire, sono dispiaciuto per gli uomini e le donne del team. Abbiamo lavorato così duramente questo fine settimana per tornare in top 10 e sembrava che tutto stesse andando davvero molto bene. Ho dato tutto me stesso, poi c’è stato l’episodio della ripartenza. Non avevo idea di aver toccato quell’interruttore. Sono stato sfortunato, così come Max. Questa gara è stata sfortunata per entrambi, ma cercheremo di riorganizzarci e mettere tutto insieme in vista della prossima gara”.

Finalmente c’è bagarre

Dopo anni molto scontati la F1 oggi ci regala una sfida al vertice imprevedibile, Hamilton sotto pressione ha dimostrato di patire qualche affanno e senza il fido Bottas, non sarà scontata l’ottava corona. Naturalmente il sette volte campione del mondo ha una grandissima esperienza e, alla lunga, potrebbe fare la differenza rispetto al giovane olandese. Max, dal canto suo, non ha molto da perdere, è veloce come sempre ma con la chiara volontà e possibilità di giocare un brutto scherzo a Lewis. Per ora propenderei ancora per un 51% di chance a favore di Lewis per il fatto che quando i giochi si faranno duri, ha già vissuto momenti delicati, mentre Max non ha mai avuto il piacere di giocarsi un titolo mondiale fino all’ultima curva.

Max vs Lewis, Paul Ricard prova del 9

Dopo l’incredibile “pareggio” di Baku, la prossima gara assume una importanza capitale. A Le Castellet Hamilton ha vinto le edizioni 2018 e 2019; la Mercedes ha sempre sfruttato al massimo le prestazioni straordinarie delle sue vetture sul tracciato francese, qualora la Red Bull dovesse risultare competitiva per pole e vittorie vorrà dire che i primi segnali di cedimento del team teutonico inizierebbero a materializzarsi.

Red Bull

Fuori i secondi

Al momento Bottas sembra aver accusato il colpo del doppio zero di Monaco e Baku. Il dado e la ramanzina di Wolff, certo, non hanno stimolato Valtteri che inizia anche a sentire il fiato sul collo di Russell. Il talentino inglese vede aprirsi l’agognato spiraglio per la prossima stagione e Bottas potrebbe sentirsi sempre più un ex pilota della Stella a tre punte. Perez, invece, sembra sempre più a suo agio in Red Bull. Il messicano è motivato a continuare la sua avventura nel team austriaco, cercando di ottenere un prolungamento contrattuale a suon di podi e vittorie. I secondi saranno determinanti in ottica costruttori, ma anche per favorire le prime guide. Sotto questo aspetto, Max Verstappen potrebbe godere del vantaggio di avere un nuovo compagno di squadra affamato quanto lui a scrivere una pagina importante di storia del motorsport.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: