Frederic Vasseur ha iniziato a lavorare a Maranello ieri, 9 gennaio 2023, come quinto team principal della Ferrari di Formula 1 in meno di un decennio e con il peso della storia che si aggiunge al peso delle aspettative. Solo il secondo francese a dirigere la squadra più anziana e di maggior successo in questo sport, Vasseur sostituisce Mattia Binotto che ha consegnato le dimissioni a fine 2022.

L’eredità di un altro nome francese come Todt che ha presieduto un periodo d’oro in Scuderia, non è semplice da gestire. Approdato alla Gestione Sportiva nel 1993 come direttore generale, ha intrapreso una trasformazione che lo ha portato ad un periodo di dominio con Michael Schumacher. Il tedesco vinse cinque mondiali consecutivi dal 2000 al 2004 sotto la guida di Todt, mentre la Ferrari ha vinto sette campionati costruttori tra il 1999 e la fine del 2007 con Kimi Raikkonen che detiene per ora l’ultimo titolo piloti vinto.

Quando Todt arrivò, la Ferrari non vinceva una gara dal 1990 o un Titolo Piloti da più di un decennio e riponeva la propria fiducia in un uomo il cui background era nei rally.

La situazione è molto diversa ora, con una Ferrari competitiva e che nella scorsa stagione ha collezionato quattro vittorie e 12 pole position.

Vasseur, 54 anni, è un esperto e al suo terzo team di F1 dopo essere entrato in Renault nel 2016. Dopo i tantissimi errori di strategia che hanno rovinato un anno che poteva essere quello della rinascita, Vasseur sa di affrontare una grande sfida.

Arriva dalla Sauber con sede in Svizzera, dove gestiva il team Alfa Romeo motorizzato Ferrari. Nel 2004, si è unito al figlio di Todt, Nicolas, nella creazione del team ART che ha portato i futuri campioni del mondo di F1 Nico Rosberg e Lewis Hamilton ai titoli GP2 rispettivamente nel 2005 e nel 2006.

Nicolas Todt gestisce il pilota della Ferrari Charles Leclerc, secondo classificato lo scorso anno che ha corso anche per Vasseur alla Sauber nella sua stagione d’esordio.

L’auto del 2023 sarà lanciata il 14 febbraio, il che significa che l’attenzione immediata di Vasseur sarà più organizzativa – affinando la strategia, la struttura e l’affidabilità del team – che sul lato ingegneristico.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: