Sesto appuntamento del mondiale con la gara del Principato

Si torna in pista con il mondiale di Formula 1. Il sesto atto della stagione 2019 è previsto sul tracciato di Monte-Carlo, dove si disupta il GP di Monaco. Noi di News F1 saremo presenti per la prima volta in questa stagione, per raccontare al meglio quello che avverrà sulle stradine del principato. Ci si attende una reazione da parte della Ferrari, anche se un tracciatto cittadino è forse il peggiore per il Cavallino in questo momento.

Le Mercedes vanno come il vento, avendo piazzato ben cinque doppiette in altrettante gare, mai nessuno ci era riuscito ad inizio stagione. Lewis Hamilton è tornato a comandare nel mondiale con 112 punti, seguito da Valtteri Bottas che è a -7. Lontani anni luce gli altri, il primo dei quali è Max Verstappen sulla Red Bull targata Honda, a quota 66 punti, con Vettel a 64 e Leclerc a 57. Mercedes inarrestabile anche nei costruttori, grazie ai 217 punti conquistati, contro i 121 della Ferrari e gli appena 87 della Red Bull.

Sembra davvero tutto fatto per le frecce d’argento, che arrivano nel Principato recitando il ruolo delle grandi favorito. La W10 è stata dominante nell’ultimo settore del Montmelò, ovvero il tratto guidato in Spagna che più si avvicina alle caratteristiche di Monaco. La Mercedes qui non vince dal 2016, quando Hamilton conquistò il secondo trionfo sul tortuoso cittadino ( la prima nel 2008 con la McLaren). La Ferrari si è imposta con una netta doppietta nel 2017, quando Vettel ebbe la meglio su Raikkonen e Ricciardo. L’australiano ha trionfato la passata stagione, battendo proprio Vettel ed Hamilton.

Proprio la Red Bull potrebbe essere la variabile impazzita su questo tracciato, date le note doti tecniche del telaio di Adrian Newey. Va detto però che nel team anglo-austriaco non sono totalmente soddisfatti della loro veste aerodinamica, infatti stanno portando continui sviluppi per tornare al top sotto questo punto di vista. Allo stesso compito è chiamata la Ferrari, in enorme difficoltà nei tratti lenti. La power unit del Cavallino è nettamente la migliore al momento, ma il telaio è il vero problema. Fin qui le carenze si sono viste perfettamente, anche se nei test di Barcellona è stato fatto un duro lavoro per capire i problemi. Basterà per giocarsi la vittoria? Solo la pista può dare una risposta, anche se sulla carta potrebbe essere un duello Mercedes-Red Bull.

A Monte-Carlo, la squadra più vincente è la McLaren, che vanta ben quindici successi, cinque dei quali ottenuti da Ayrton Senna. Nessuno ha fatto meglio del brasiliano qui, autore di sei successi: il primo con la Lotus nel 1987, mentre gli altri consecutivi proprio con il team di Woking tra il 1989 ed il 1993. Nove le vittorie della Ferrari, mentre sia Mercedes che Red Bull sono a quota quattro, dietro anche a BRM e Lotus.

Storico il circuito monegasco, che si snoda attorno al porto. Una vera chimera i sorpassi, proprio per questo conta tantissimo la pole position. Unici punti dove si può tentare un assalto la prima curva, la Sainte Devote, dove si può azionare il DRS, e la chicane all’uscita del tunnel. Spettacolare il passaggio alla chicane delle Piscine, dove si può fare una bella differenza a seconda di chi c’è al volante. Altro punto storico La Rascasse, dove Michael Schumacher arrivò lungo nelle qualifiche del 2006, per poi essere squalificato. Venne accusato di averlo fatto di proposito, per impedire ad Alonso di terminare il giro e togliergli la pole. Altri tempi…

Di seguito riportiamo gli orari del GP di Monaco:

Palinsesto TV di SKY (Dirette)

Giovedì 23 Maggio 2019
Prove Libere 1: ore 11:00 alle 12:30
Prove Libere 2: ore 15:00 alle 16:30

Sabato 25 Maggio 2019
Prove Libere 3: ore 12:00 alle 13:00
Qualifiche: ore 15:00 alle 16:00

Domenica 26 Maggio 2019
Gara: ore 15:10

Palinsesto TV8 (Dirette)

Sabato 25 Maggio 2019
Prove Libere 3: ore 12:00 alle 13:00
Qualifiche: ore 15:00 alle 16:00

Domenica 26 Maggio 2019
Gara: ore 15:10

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: